Nelle ultime ore non si fa altro che parlare di Dolce&Gabbana, la sfilata evento prevista ieri a Shanghai è stata infatti annullata a pochissime ore dal suo inizio. Il motivo? La Maison è stata travolta dalle critiche dopo aver pubblicato dei video promozionali dello show definiti razzisti e sessisti dal pubblico del web. Oggi le polemiche stentano ancora a spegnersi e addirittura i prodotti della nota casa di moda italiana sono spariti dai siti e-commerce cinesi.

Dolce&Gabbana scompare dagli e-commerce cinesi

Ieri è stata una giornata difficile per Dolce&Gabbana che a poche ore dalla sfilata che si sarebbe dovuta tenere a Shanghai ha annullato tutto, rendendo vano il lavoro di coloro che per giorni avevano organizzato lo show. La Maison è stata accusata di razzismo e sessismo dopo aver pubblicato alcuni video promozionali in cui si mostrava una modella cinese che tentava di mangiare dei cibi tipicamente italiani con le bacchette. Arrivata al cannolo, una voce fuori campo le chiedeva "E' troppo grande per te?". La situazione è poi degenerata quando il profilo Instagram di Stefano Gabbana è stato hackerato all'improvviso e chi ha scritto al suo posto ha cominciato a offendere la popolazione e la cultura orientale. Indignati, molti degli invitati allo show previsto di lì a qualche ora hanno dunque comunicato che non sarebbero stati presenti, obbligando i due stilisti siciliani a cancellare tutto e a condividere un post sui social in cui ringraziavano quelli che avevano lavorato per loro. Oggi le polemiche non si sono ancora placate e sui grandi portali del commercio online cinesi i prodotti firmati Dolce&Gabbana sono letteralmente scomparsi. I siti di e-commerce che hanno preso questa drastica decisione sono Tmall, JD.com e Suning, quelli cross-border NetEase Kaola e Ymatou, compagnie del luxury e-commerce come Secoo e Vip.com, e Yhd.com. Si tratterà di un provvedimento definitivo o temporaneo? Certo è che non fa affatto una buona pubblicità alla nota griffe.

I meme più divertenti sulla polemica contro Dolce&Gabbana

La polemica contro Dolce&Gabbana non ha solo portato alla cancellazione della sfilata evento di Shanghai, ha anche alzato un enorme polverone sui social, dove sono moltissimi quelli che non hanno potuto fare a meno di intervenire sulla questione. Addirittura su Weibo, il Twitter locale, D&G è salito tra i primi 4 dei principali 5 trending topic, diventando dunque virale. Gli utenti del web non si sono lasciati sfuggire un'occasione tanto ghiotta e ne hanno approfittato per creare dei meme ironici e divertenti.

https://www.instagram.com/p/BqekvrdA0_4/
https://www.instagram.com/p/Bqeie3mB_jH/
https://www.instagram.com/p/BqcRO5lgENX/

C'è chi si è mostrato mentre tagliava l'invito alla sfilata, chi ha modificato il logo della Maison facendolo diventare "Dolce&Garbage", ovvero "spazzatura", chi ha mangiato un toast con le bacchette, chi ancora ha usato queste ultime per dividere le iconiche D&G. Insomma, come al solito gli utenti si sono sbizzarriti dando vita a idee originalissime. Quello su cui tutti sono d'accordo? La mossa di marketing dei due stilisti siciliani è stata decisamente sbagliata.