Mary Garcia McKelvie ha percorso 4600 miglia, dagli Stati Uniti alla Scozia, per rivedere suo padre Jim dopo 43 anni. I due si erano separati nel 1971, quando la ragazza si era trasferita in Texas con la madre dopo il divorzio dei genitori. Mary ha ricominciato ad avere contatti con il padre solo sei mesi fa, dopo che la madre era riuscita a rintracciarlo sui social media. Tra i due c'era stata solo una videochiamata, quando la ragazza, venuta a conoscenza della sua malattia terminale, ha deciso immediatamente di raggiungerlo in Scozia. Jim, un ex soldato, è stato lieto di rivederla e di tenerle la mano, anche se non aveva neppure la forza per parlare. E' morto dopo soli 2 giorni dalla visita della figlia, felice di averla rincontrata. Jim aveva continuato a tenere con sè, in tutti gli ultimi anni, una foto con la piccola Mary.

Fondamentale è stato anche l'intervento della nipote di Jim, Claire Houston, parente della nuova compagna dell'uomo. La ragazza ha raccontato: "Nel mese di settembre è stato molto male ed è stato portato in ospedale, dove è rimasto per due settimane, poi abbiamo ricevuto la notizia straziante del suo cancro terminale. Ho subito contattato Mary e le ho dato la triste notizia. Abbiamo deciso di rimanere in contatto così che avrei potuto tenerla aggiornata sui suoi progressi. Le ho poi chiesto se sarebbe stata disposta a visitarlo: sarebbe stato il dono più grande che avrebbe potuto fargli. Lei mi rispose che ci avrebbe pensato poichè si trattava di una decisione pesante". Dopo poco, Mary ha prenotato il volo per la Scozia, è stata felice di aver incontrato il padre per l'ultima volta ed ha promesso a Claire che sarebbero rimaste in contatto, con la speranza di rivedersi presto in Texas.