Hailey Wait è un ragazza di 17 anni, viene dal Colorado e ha dato prova di essere incredibilmente coraggiosa. Come succede a molte adolescenti, anche lei soffre di acne, è da quando ha compiuto 12 anni che il suo viso ha cominciato a ricoprirsi di brufoli. La cosa le ha causato non pochi disagi soprattutto dal punto di vista psicologico, visto che è diventata vittima di bullismo, finendo in uno stato di angoscia e depressione. "Mi chiamavano ‘pizza face' e mi dicevano persino che una ragazza così rovinata dall'acne non meritava di vivere", ha spiegato la ragazza.

Piuttosto che lasciarsi travolgere dall'ansia e dalla tristezza, è riuscita a farsi forza e ad accettarsi così com'è. Ha deciso di non nascondere più i brufoli con fondotinta e correttori, ha preferito rivelare il suo volto al naturale. Ha poi pensato bene di utilizzare Instagram per lanciare un messaggio super positivo e far capire a tutti che non bisogna mai vergognarsi per il proprio aspetto, anche quando i brufoli sembrano rovinare il viso, prima o poi quelle macchie rosse scompariranno e l'acne diventerà solo un brutto ricordo.

Gli utenti del web hanno apprezzato il suo coraggio e l'hanno premiata facendole superare i 164.000 followers. "L'acne non rende brutti. Solo i cuori pieni d'odio rendono tali", è uno dei commenti che ha ricevuto su Instagram, a dimostrazione del fatto che l'iniziativa ha generato solo amore. Oggi Hailey è una beauty influencer, nonché un punto di riferimento per tutti coloro che soffrono di acne. La cosa che la rende più felice e libera? Non sentirsi più costretta a nascondere i brufoli con prodotti coprenti di make-up.