A chi non è mai capitato di apprezzare così tanto il look di una star da provare a replicarlo nella propria quotidianità? C'è qualcuno che ha trasformato questa mania in un vero e proprio lavoro, si chiama Katie Sturino ed è stata definita la "sosia curvy" di Meghan Markle. Il motivo è molto semplice: complice la passione per lo stile bon-ton e glamour della Duchessa, ha pensato bene di cominciare a imitare i suoi outfit ma in versione curvy. Così facendo, non solo è diventata una vera e  propria star dei social ma ha anche sfidato i comuni stereotipi di bellezza, dimostrando che anche le donne che portano una taglia superiore alla 40 possono essere eleganti e fashion come principesse. Visto il successo ottenuto negli ultimi anni, ha poi deciso di estendere la sua "mania" anche ad altre star e oggi non imita solo lo stile delle Royals ma anche di celebrities del calibro di J.Lo, Irina Shayk e Lily Collins.

Da sosia curvy di Meghan Markle a icona di stile

Katie Sturino è una blogger americana e, almeno secondo il luogo comune, rientra nella categoria curvy. Piuttosto che adeguarsi a tutti i costi agli stereotipi comunemente accettati, ha deciso di ribellarsi, dimostrando che le donne che portano una taglia superiore alla 40 non hanno nulla da invidiare alle modelle magrissime che si vedono in passerella. Ha infatti fondato il blog The 12ish Style, sul quale ogni giorno posta una foto in cui imita il look di una star. All'inizio la sua principale fonte di ispirazione era Meghan Markle, tanto che era stata definita la "sosia curvy della Duchessa", ma ad oggi il suo parterre si è esteso moltissimo. Katie indossa gli shorts di jeans di Chrissy Teigen, i cappotti di J.Lo, i completi "alla francese" di Emily in Paris, i maglioni iconici di Lady Diana e addirittura i minidress di Kendall Jenner e Irina Shayk. Il risultato? È sempre bellissima e impeccabile come una celebrity.

Katie Sturino è simbolo di body positivity

Al motto di "Se mi piace lo indosso", Katie Sturino è riuscita a diventare una vera e propria icona fashion. Il suo punto di forza è la fisicità curvy, le ha permesso di essere considerata simbolo di body positivity e di lotta agli stereotipi. Non ha paura di mettere in mostra le sue forme procaci e, tra minigonne, leggings, giacche e abiti bon-ton, dimostra di essere splendida e stilosa come modelle e influencer che portano la taglia 40, non risultando mai eccessiva o volgare. Insomma, la bellezza non ha limiti e non va rinchiusa in assurdi stereotipi: Katie ha dato prova del fatto che bisogna imparare ad accettarsi, solo in questo modo si troverà il coraggio di dare libero sfogo alla propria femminilità e alla propria eleganza.