Lo shopping è il passatempo preferito di ogni donna. E’ capace di riportare il buonumore dopo una delusione e di farci sentire felici semplicemente per aver trovato l’abito dei nostri sogni. A volte non abbiamo bisogno realmente di tutto quello che acquistiamo, tanto che accumuliamo così tanti vestiti, scarpe ed accessori che a lungo andare li dimentichiamo totalmente. Le “malate” di shopping lo fanno in maniera compulsiva ed a volte la “sindrome da shopping” viene addirittura considerata un disagio psicologico. Ecco come riconoscere una “tossica” di shopping.

1. L’armadio è strapieno – Quando si acquista in maniera compulsiva non si pensa a dove si potranno conservare tutte le cose comprate. Il risultato? Non si ha più spazio nell’armadio ed ogni angolo della propria casa sarà pieno di buste, scatoli o altro ancora.

2. Si acquista online – Per le malate di shopping, anche il pc o lo smartphone sono delle tentazioni. Ormai con gli acquisti online non c’è bisogno neppure di andare nei negozi per comprare qualcosa. Su Internet si troverà di tutto e a prezzi stracciati.

3. Non si esce pur di fare shopping – In un periodo di crisi come questo, molto spesso si controllano tutte le spese. Quelle che non possono proprio rinunciare allo shopping, preferiscono rimanere a casa un venerdì sera pur di dedicarsi alla loro attività preferita.

4. Si ha una mail diversa per ricevere pubblicità – Le “malate” di shopping devono essere sempre al corrente di ogni novità del mondo della moda e soprattutto dei saldi. E’ proprio per questo che non possono avere un’unica mail. C’è bisogno di un indirizzo di posta elettronica su cui ricevere solo tutte le ultime offerte del web.

5. Si spendono soldi ovunque – Molte donne hanno un unico pensiero fisso: comprare! Per loro, anche un’escursione in un posto di campagna si può trasformare in un’occasione per fare shopping.

6. Si immaginano sempre nuovi outfit – Le dipendenti dallo shopping considerano ogni festa ed ogni uscita come un’occasione buona per acquistare nuovi abiti ed accessori. Come si può essere perfette se non con qualcosa di appena acquistato addosso?

7. La carta di credito è utilizzatissima – Fare shopping con la carta di credito è una comodità, ma allo stesso tempo non ci si rende conto di quanto si spende realmente. Sarà forse per questo che è il metodo di pagamento preferito dalle dipendenti dallo shopping?

8. "Dalla prossima settimana basta” – Le “malate” di shopping non hanno bisogno praticamente di nulla ed è per questo che ogni settimana si promettono di non continuare più con gli acquisti compulsivi. Sono un po’ come quelle persone che rimandano sempre l’inizio della dieta perché puntualmente non riescono mai a portare avanti i loro buoni propositi.