Joanna Joseph è una ragazza di 21 anni, ha origini malesianee la sua adolescenza non è stata semplice. Quando aveva 13 anni era in sovrappeso, mangiava in modo spropositato, consumava infatti 5 piatti di riso a ogni paso ed era arrivata a pesare più di 100 chili. La cosa le aveva provocato non pochi problemi, visto che i compagni di classe non perdevano occasione per prenderla in giro senza pietà, non preoccupandosi del fatto che quelli atti di bullismo avrebbero potuto traumatizzarla.

Addirittura anche gli insegnanti e alcuni parenti le dicevano che era un "brutto anatroccolo", mandandola in depressione. "Quando avevo 7 anni pesavo 60 kg, ero la bambina più grassa della scuola, tutti mi deridevano. Per non impazzire ascoltavo musica e scrivevo su un diario", ha spiegato Joanna. Una volta compiuti 16 anni, però, ha capito che le cose non potevano andare così e ha detto addio alle sue cattive abitudini. Ha cominciato a mangiare solo frutta e verdura e ha praticato attività fisica, preferendo però delle corse al parco piuttosto che degli allenamenti in palestra.

Così facendo ha perso circa 52 kg ma le prese in giro non si sono fermate. In molti hanno pensato che il dimagrimento fosse dovuto a delle droghe e la accusavano di essere una tossicodipendente. Nonostante ciò, ha trovato la forza di andare avanti e di non pensare alle critiche. Oggi Joanna ha riacquistato fiducia in se stessa, è fiera dei risultati raggiunti ed è stata eletta addirittura reginetta di bellezza in India. Spera di diventare un esempio per tutti quelli che vogliono perdere peso in modo sano: non servono farmaci o interventi di chirurgia, basta essere determinati, seguire una dieta rigorosa e darsi all'attività fisica.