Decluttering è un termine inglese che indica letteralmente l'azione di "fare spazio", eliminando tutto ciò che è superfluo e ingombrante. La nuova moda arriva dall'America e si associa allo "space cleaning" nell'arte di liberarsi da ciò che non serve, per vivere meglio e distaccarsi da quegli oggetti che evocano brutti ricordi e che sono, magari, legati a un passato che vogliamo dimenticare. La pratica del decluttering ha effetti positivi sulla nostra mente, facendoci vivere in maniera più felice e serena. Se la nostra casa è in disordine, lo saranno anche le nostre giornate e la nostra vita. Eliminare la confusione, ci aiuterà a fare chiarezza anche dentro di noi.

Come ripulire l'armadio con il decluttering

Se il vostro armadio è pieno di abiti che non indossate più da anni è il momento di liberarsene per far spazio a vestiti nuovi. Vediamo come procedere.

  • Programmate: fare decluttering richiede programmazione perché c'è bisogno di tempo e della giusta motivazione. Cominciate, magari, al mattino presto quando si è più riposate e motivate.
  • Pensate alla destinazione dei vestiti: se già sapete dove destinare gli abiti, il lavoro sarà più semplice e ci aiuterà ad essere più decise a liberarci di ciò che non ci serve o non utilizziamo più. Sapere che il nostro vestito sarà indossato da un'altra persona ci aiuterà a rinunciarci più volentieri. Doniamoli in beneficenza.
  • Preparate gli strumenti che vi aiuteranno: in questo caso facciamo riferimento a sacchi, dove riporremo gli indumenti, stracci per ripulire gli armadi e sacchetti profumati. Avere tutto pronto vi farà lavorare in modo più agevole e senza interruzioni.
  • Liberatevi degli abiti che non mettete più: non lasciatevi prendere dal romanticismo, pensate che l'obiettivo è liberarsi dalle cose inutili quindi, anche se l'abito del primo incontro con il vostro amore rappresenta un ricordo speciale, liberarsene non cancellerà il ricordo. Chi proprio non ci riesce può fare una foto al vestito dal quale non riesce a separarsi, così sarà più facile darlo via.
  • Ciò che resta deve essere valorizzato: gli abiti che avete deciso di lasciare nell'armadio anche se in perfetto stato hanno magari bisogno di una risistemata: una piega scucita, un bottone che manca. Fare decluttering significa anche valorizzare e recuperare ciò che abbiamo, dopo esserci liberate del superfluo!

Decluttering: 10 consigli per riordinare casa

I consigli per ordinare casa arrivano da Marie Kondo, autrice del manuale "Il magico potere del riordino", la quale ha ideato  il metodo "konmari". “Nel momento in cui inizierete a sistemare, la vostra vita verrà resettata. Seguendo il metodo si riesce a liberarsi delle cose inutili, con un effetto sull'ordine della casa, ma soprattutto con un effetto molto più profondo su sé stessi”, ha dichiarato l'autrice. Il riordino implica un durissimo lavoro, ma si tratta di un cambiamento così radicale da dover essere effettuato solo una volta nella vita. In soli sei mesi riusciremo non solo a sistemare tutta la casa, ma anche ad acquistare fiducia in noi stessi e a migliorare la nostra vita, liberandoci del passato. Scopriamo i 10 consigli per eliminare tutto il superfluo e per essere più felici.

1. Esaminare tutte le cose da buttare – Come prima cosa, sarà necessario scegliere cosa eliminare e cosa conservare. Questa fase potrà essere dolorosa, poiché ci troveremo di fronte alle nostre imperfezioni e alle nostre scelte discutibili.

2. Non partire dalle cose a cui siamo legati – Alcune delle cose che abbiamo in casa ci evocano ricordi ed emozioni profonde: non partiamo da quelle, rischiamo di perdere tempo e di non buttare nulla. Partiamo dalle cose che siamo sicuri di voler eliminare e non da quelle su cui siamo indecisi.

3. Dividere in categorie – Partiamo dai vestiti, passiamo poi alle scarpe e infine occupiamoci degli oggetti. Inizialmente, sembrerà esserci più disordine di prima, ma lentamente riusciremo a dare un senso ad ogni cosa.

4. Eliminare le carte – Tendiamo sempre a conservare mille documenti cartacei, dimenticando che ormai sono tutti reperibili online. Per i più ansiosi e per coloro che per sicurezza voglio conservare ogni cosa, basterà fare una scansione e passarli tutti sul pc. Si guadagnerà moltissimo spazio.

5. Conservare solo quello che ci piace realmente – A volte facciamo degli acquisti compulsivi, solo per il gusto di fare shopping. Ci piace davvero tutto quello che abbiamo in casa? Impariamo a fare una selezione e soprattutto ad essere sinceri con noi stessi.

6. Buttare i regali brutti – Al vostro ultimo compleanno avete ricevuto un regalo che proprio non vi piace? Buttatelo! Al massimo, se non ve la sentite ancora, mettetelo da parte in uno scatolone, insieme ai regali degli ex e a tutte quelle cose che non volete più vedere in giro per casa.

7. Utilizzare scatole piccole – Per conservare le vostre cose è importante metterle in scatoli piccoli, altrimenti non troverete più nulla e ritornerà il disordine in casa ogni volta che cercherete proprio quel maglione in fondo allo scatolone.

8. Piegare bene i vestiti – Camice, magliette e pantaloni devono essere piegati in modo da utilizzare meno spazio possibile nell’armadio.

9. Tenere solo gli abiti che usiamo – Come per il cambio di stagione, anche nel riordinare la casa bisogna eliminare gli indumenti che non ci vanno più o che non abbiamo mai indossato nell’ultimo anno. Anche se dei vestiti hanno un valore ‘emotivo’, perché conservarli se non li usiamo più?

10. Portare a termine il proprio obiettivo – L’importante è non lasciare le cose a metà. Se abbiamo deciso di mettere ordine in casa, non dovremo fermarci fin quando non avremo concluso la nostra ‘missione’. I risultati saranno eclatanti: scopriremo che basta poco per essere felici.