Dayane Mello è la modella brasiliana diventata famosa in Italia grazie alla sua bellezza mozzafiato. È dal 2014 che si è trasferita nel nostro paese e, tra reality, apparizioni televisive e flirt con personaggi noti, ha trovato il modo di farsi notare, diventando sempre più richiesta agli eventi mondani. Nonostante siano passato solo 6 anni da quando ha conquistato il mondo dello spettacolo, è già cambiata molto, anche se non ha perso lo splendore e la forma fisica da urlo che da sempre la contraddistinguono.

Gli esordi in Italia

Dayane Cristina Mello è nata nel 1989 in Brasile e ha mosso i primi passi nella moda da ragazzina, per la precisione quando a soli 16 anni è stata notata da un talent scout nella sua città natale. A 17 anni si è trasferita in Cile, diventando subito famosa nel paese per la sua bellezza mozzafiato, ha lavorato anche con l'agenzia Elite Model Management e posato per campagne di brand noti come Yamamay, Intimissimi, Pollini.

È però nel 2014 che arriva la svolta, si trasferisce in Italia, partecipa a Ballando con le Stelle e diventa protagonista del calendario sexy per la rivista For Men Magazine. All'epoca aveva solo 25 anni ma era già chiaro che di strada ne avrebbe fatta, basti pensare al fatto che non ci ha pensato su due volte a "dare scandalo" al Festival di Venezia con l'abito dai maxi spacchi laterali sfoggiato in coppia con Giulia Salemi.

I reality e i flirt "famosi"

Dayane ha preso parte a diversi reality, dall'Isola dei Famosi a Pechino Express, fino ad arrivare al Grande Fratello Vip, e ha fatto spesso parlare di lei per i suoi flirt "famosi", primi tra tutti quelli con Mario Balotelli e con Stefano Bettarini.

Ha sempre vantato un corpo da urlo, nel 2014 ha avuto la figlia Sofia dalla relazione con Stefano Sala ma è riuscita a tornare in splendida forma a pochi mesi dalla gravidanza. Nel corso degli anni il suo aspetto non è cambiato in modo drastico, ha semplicemente rivoluzionato l'acconciatura e il colore dei capelli, passando da una chioma extra riccia e scura a delle sfumature sui toni del biondo. Il dettaglio che è rimasto invariato? È sempre meravigliosa.