Il 12 novembre è stato un giorno triste per gli amanti dei fumetti: Stan Lee, il fumettista ed editore che ha dato vita alla Marvel Comics, è morto all'età di 95 anni a Los Angeles. Nel corso della sua lunga carriera ha ideato moltissimi personaggi di fantasia che hanno fatto storia e che sono entrati di prepotenza nella cultura popolare, da Spider-Man ai Fantastici 4, fino ad arrivare a Hulk o a Thor. Nonostante si tratti di un mondo dominato quasi esclusivamente da uomini forti, muscolosi, determinati, che non hanno paura di nulla, Stan Lee ha trovato modo di dare spazio anche alle donne, considerate ormai delle vere e proprie eroine: ecco chi sono quelle più trendy della storia ideate proprio dal fumettista.

Stan Lee, il fumettista che ha trasformato le donne in eroine

Stan Lee, pseudonimo di Stanley Martin Lieber, è il fumettista, editore, produttore cinematografico e televisivo statunitense, morto il 12 novembre a Los Angeles a 95 anni. Ha lasciato un vuoto immenso nel mondo dei fumetti, visto che nella sua lunga carriera ha dato vita a personaggi diventati delle vere icone pop, primi tra tutti gli eroi della Marvel. Il suo merito più grande, però, è stato quello di aver dato spazio anche alle donne in un mondo dominato quasi esclusivamente dagli uomini, ideando delle eroine passate alla storia con il loro stile alla moda e la loro bellezza mozzafiato. La Vedova Nera indossava sempre una tutina di pelle total black che metteva in risalto le forme impeccabili, la Fenice portava un minidress verde abbinato a una mascherina gialla, She Hulk aveva la pelle verde ma le curve perfette e i capelli lunghi e fluenti. Come non fare riferimento alle fidanzate di Spider-Man, dalla bionda e dolce Gwen Stacy alla sexy rossa con le lentiggini Mary Jane Watson? Si potrebbe continuare con la Donna invisibile dei Fantastici 4, Crystal, la sorella di Medusa, TempestaPeggy Carter, le eroine di Stan Lee sono davvero moltissime. Cosa le accomuna? Non solo hanno tutte un corpo impeccabile, sono anche super trendy, tanto da non sentire affatto il peso dell'età che avanza. Oggi anche loro piangono la scomparsa del loro creatore ma possono "consolarsi" con la certezza che grazie a lui sono diventate delle donne immortali.