Rosie Huntington Whiteley è modella ed attrice britannica, classe ’87, diventata nuova ambasciatrice Bulgari per le collezioni di borse e occhiali, che ha partecipato negli ultimi giorni alla Milano Fashion Week. Nonostante siamo sempre stati abituati a vederla splendida in passerella, magari anche con le tanto ambite ali di Victoria’s Secret, Rosie non ha sempre avuto una vita facile.

Quando era una ragazzina è stata infatti vittima di bullismo. A scuola la prendevano in giro per la sua bocca carnosa e per il seno poco sviluppato. Veniva chiamata “kinner lips”, cioè “labbra da aringa”, nessuno voleva uscire con lei ed addirittura una volta è stata rinchiusa in bagno dalle compagne di classe. La sua adolescenza è stata un incubo, ma per fortuna la svolta è arrivata a 17 anni, quando è stata scoperta da un talent scout della moda. Da allora, il suo successo è stato inarrestabile ed ha dato una bella lezione a tutti i bulli che la prendevano di mira.

E’ stata definita la donna più sexy del mondo dalle riviste Maxim e Fhm , è diventata un angelo di Victoria’s Secret, è stata nominata modella dell’anno durante la premiazione Style Award nel 2011 e nel 2015 ed ha anche tentato la carriera cinematografica, con dei piccoli ruoli in “Transformers 3” e “Mad Max: Fury Road”. Oggi, nonostante la celebrità, Rosie non si sente una diva. Non si è montata la testa e, quando si trova ad uno shooting fotografico o ad una sfilata, non ha nessuna richiesta particolare. E' rimasta una ragazza semplice, riservata, che non ama finire sulle pagine di gossip e che si sente ancora molto legata alla famiglia.