17 Ottobre 2018
14:02

Da Sofia ad Alice, i nomi per bambine più diffusi del 2018: ecco i loro significati

State per avere una figlia femmina e non sapete come chiamarla? Se siete ancora indecisi o se non avete ancora idee concrete, potete puntare sui nomi più popolari del 2018: ecco quali sono e i loro significati.
A cura di Valeria Paglionico

State per avere una figlia femmina ma non sapete ancora come chiamarla? A molti genitori capita di essere indecisi sul nome da dare alla propria bambina e, visto che si tratta di una scelta importante che cambierà la vita della piccola, vogliono decidere con attenzione. Per tutti quelli che non hanno ancora le idee chiare, ecco quali sono i nomi più popolari del 2018 e i loro relativi significati.

1. Sofia – Sofia è un nome di origini greche, letteralmente significa “saggezza, sapienza” e fa riferimento alla dea della sapienza nella mitologia greca. In epoca medievale è diventato molto diffuso tra le famiglie nobili e oggi è ritornato in voga. L'onomastico si festeggia il 30 settembre in omaggio a santa Sofia, martire a Roma sotto Traiano, insieme alle sue tre figlie Pistis, Elpis, Agape, nomi che in italiano significano Fede, Speranza e Carità.

2. Aurora – Aurora è un nome che deriva dal latino, per la precisione da Ausel, la divinità del Sole, e rimanda alla bellezza e alla luminosità delle prime luci del mattino. Sottintende la presenza di una personalità brillante e affascinante, nata per sedurre e per emanare calma e dolcezza. Festeggia l'onomastico il 7 dicembre per commemorare la beata Aurora Lopez Gonzalez, religiosa e martire a Moncloa-Aravaca.

3. Giulia – Giulia è uno dei nomi femminili più apprezzati negli ultimi anni, festeggia l'onomastico il 22 marzo in memoria della martire della Corsica e deriva dal latino Iulia o Julia, ovvero la forma femminile del cognomen romano Iulius. Era il cognome della cosiddetta gens Iulia e significa "sacro a Giove", "discendente da Giove", e fa riferimento a una persona socievole e piacevole che però cede spesso all'irritabilità. Insomma, nonostante il legame con gli "dei", la personalità di una Giulia nasconde anche un lato oscuro.

4. Emma – L'origine del nome Emma è legato alle popolazioni germaniche che iniziavano un nome femminile sempre con "Ermen", termine che significa "valoroso", "operoso". E' nato dunque come un semplice diminutivo e oggi è diventato molto utilizzato in Italia. Può può festeggiare il suo onomastico in varie date: il 19 aprile in onore di sant'Emma di Sassonia, il 29 giugno in onore di sant'Emma di Gurk, contessa e fondatrice di alcuni monasteri benedettini in Austria, oppure il 3 dicembre, quando si celebra sant'Emma di Lesum, una nobildonna e benefattrice.

5. Giorgia – Giorgia è il nome femminile di origini greche che significa "contadino", "agricoltore", "colui che lavora la terra", e sottintende un carattere spigliato, vivace intelligente. Festeggia il 15 febbraio e si rifà alla leggenda di San Giorgio, ovvero colui che protegge cavalieri e lattai che ha liberato dalla bocca del drago una principessa.

6. Martina – Martina è un nome di origini latine e da diversi anni è in cima alle classifiche dei più usati in Italia. Festeggia l'onomastico il 30 gennaio in onore di santa Martina, diaconessa martire a Roma sotto Alessandro Severo, e letteralmente deriva dal supernomen latino Martina, ovvero la variante femminile di Martinus che fa riferimento al dio romano della guerra Marte. Il termine Martis, cioè il genitivo di Mars, significa dunque "sacra a Marte", "dedicata a Marte".

7. Alice – Il nome Alice è di origini francesi, deriva da Aliz oppure Aallis e vuol dire "di nobile stirpe". Alcuni, però, lo fanno risalire al greco antico Halykos, che significa "acqua salata, marina" e che rimanda dunque al profondo legame con il mare. L'onomastico si festeggia il 15 giugno in onore di santa Aleide di Schaerbeek morta nel 1250.

8. Greta – Greta è un nome diffusissimo tra le femminucce negli ultimi anni ma in pochi sanno che è un ipocoristico di Margherita, trasformatosi con il tempo in un nome vero e proprio. Deriva dal greco antico e viene associato al fiore noto per la sua bellezza, anche se letteralmente significa "perla".  Le persone che si chiamano così sono lunatica, ipersensibili e affascinanti, sono infatti capaci di sviluppare molto fiducia in loro stesse. L'onomastico si festeggia il 22 febbraio, ovvero a santa Margherita, oppure il 16 novembre.

9. Ginevra – Il nome femminile Ginevra deriva dal gallese Gwenhwyfar, un termine composto dai gwen, che significa "bianco", "puro", e da hwyfar, che vuol dire "spirito". In Italia viene associato al ginepro, anche se in molti casi viene associato a un elfo splendente. E' diffusissimo nei  paesi anglosassoni, sopratutto nella forma di Jennifer, ma ad oggi è diventato popolare anche nel resto del mondo. Non esistono sante chiamate Ginevra, quindi l'onomastico di festeggia l'1 novembre, il giorno di Ognissanti, oppure l'11 gennaio a santa Liberata, il cui secondo nome era Ginevra.

10. Chiara – Chiara è un nome che deriva dall'aggettivo latino claurus, significa "chiaro, luminoso", anche se con il passare degli anni il suo senso si è esteso anche a "illustre, famoso". Festeggia l'onomastico l'11 agosto, ovvero quando la Chiesa celebra santa Chiara d'Assisi, seguace di san Francesco e fondatrice delle clarisse. Sottintende la presenza di una personalità estroversa, comunicativa, che ama travolgere tutti con la sua allegria e vivacità.

I nomi da bambino più popolari del 2018 sono ispirati agli anni '90
I nomi da bambino più popolari del 2018 sono ispirati agli anni '90
I nomi per bambini più popolari dell'anno in Italia: Leonardo per i maschi, Sofia per le femmine
I nomi per bambini più popolari dell'anno in Italia: Leonardo per i maschi, Sofia per le femmine
Da Sofia a Leonardo: i 10 nomi per maschio e femmina più amati del 2018
Da Sofia a Leonardo: i 10 nomi per maschio e femmina più amati del 2018
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni