Fiona Chrystall è una ragazza scozzese, ha 25 anni e ha dimostrato che non bisogna mai perdere le speranze. Fino a qualche anno fa era anoressica, nel periodo peggiore della sua vita è arrivata a pesare solo 30 chili ma, nonostante ciò, non si è arresa. Ha cominciato a sviluppare il disturbo alimentare durante l’adolescenza, mangiava solo cereali sia a colazione che a pranzo, ma a volte riusciva anche a digiunare per 24 ore.

Ha costretto i genitori e le persone care a vedere il suo corpo trasformarsi completamente, aveva un fisico atletico e muscoloso da ragazzina ma, giorno dopo giorno, è diventata sempre più scheletrica. "Ci sono stati momenti in cui non ho mangiato e bevuto nulla per tutto il giorno”, ha spiegato Fiona, ricordando quel periodo. Non si è resa conto di avere un problema fin quando la mamma e il papà non l’hanno portata in ospedale, dove è stata ricoverata e nutrita con un tubo. All’inizio, le sue condizioni sono rimaste stabili, tanto che i medici avevano già preparato tutti al peggio, poi, dopo aver rifiutato più volte il trattamento, ha capito che doveva reagire e la situazione è lentamente migliorata.

Oggi, è finalmente tornata sana e in forma, pratica le arti marziali miste e non potrebbe essere più felice. Il suo sogno? Diventare una combattente professionista e continuare ad affrontare la vita con forza e positività. La malattia le ha fatto capire che a volte la vita ci pone di fronte a sfide terribili ma non bisogna mai perdere la speranza. Anche se sa che continuerà a combattere contro i suoi problemi di peso, l’anoressia è ormai per lei solo un lontano ricordo.