Juan e Sinforosa sono una coppia di coniugi di 70 e 82 anni e da 45 anni vivono in un piccolo villaggio abbandonato nei borghi rurali in provincia di Valencia. Quando la guerra civile del 1936 aveva lacerato gran parte del paese, i due si sono rifiutati di abbandonare casa per andare alla ricerca di fortuna ed hanno deciso di continuare a vivere nel piccolo paese che un tempo contava 200 abitanti.

In seguito ad una catastrofe naturale che ha ucciso molti residenti, la maggior parte dei loro concittadini sono scappati, lasciando il paese completamente deserto. Oggi, Juan e Sinforosa sono gli unici abitanti del villaggio. La loro vita è semplice: coltivano la terra al mattino, danno da mangiare agli animali domestici e si fanno compagnia a vicenda. Nonostante siano completamente soli, sanno bene di poter contare l'uno sull'altra. Il centro abitato più vicino è Valencia e si trova a molti chilometri di distanza.

Juan si sarebbe voluto trasferire molti anni fa, ma Sinforosa si è sempre rifiutata poiché quel posto la faceva sentire legata alla loro unica figlia, morta tragicamente all’età di 8 anni. "Mia moglie è nata in questo luogo, lei ha sempre vissuto qui e non vuole andare via. Se fosse dipeso da me, avrei lasciato la città da molto tempo. Ma io non posso lasciarla da sola", ha spiegato l’uomo. I due coniugi affrontano ogni problema della vita quotidiana insieme, senza separarsi mai- Anche se sono passati moltissimi anni dal matrimonio, riescono ad essere ancora molto legati. Basta osservare il modo in cui si guardano negli occhi per capire quanto amore provano l'uno per l'altra.