Le cougar, le donne mature che si accompagnano spesso a giovanissimi toy boy, sono donne meravigliose, indipendenti, emancipate ed estremamente affascinanti ma, per raggiungere un risultato simile, spesso si sono limitate solo a far emergere la loro vera natura. In molti non possono fare a meno di chiedersi se diventare quarantenni attraenti sia una scelta consapevole o una questione di Dna.

Secondo un sondaggio condotto dal sito CougarItalia.com, sono molte le donne che "nascono" couguar. In particolare, su un campione di mille donne mature, il 61% ha dichiarato di non aver mai fatto nulla per attirale le attenzioni del toy boy di turno ma di aver sempre esercitato un fascino irresistibile su di loro. Si tratta di quelle donne che sono cresciute tra trucchi, lezioni di danza e sfilate improvvisate sui tacchi della mamma, che così facendo sono riuscite ad affinare i loro poteri seduttivi e a diventare delle prede ambite dai ventenni di oggi, anche se hanno qualche anno in più.

Il 28% delle intervistate ritiene invece che cacciatrici si diventi e che essere couguar a 40 anni è una forma di difesa, messa in atto per combattere la concorrenza delle più giovani, belle e prestanti, che per non vantano la loro stessa sicurezza. Un ultimo 11% non sa dare una risposta, anche se ritiene di aver sempre avuto un carattere forte e aggressivo. Insomma, essere couguar sembra che sia una vera e propria arte che si affina con il tempo e con l'esperienza. Per essere perfette, però, bisogna comunque avere delle doti innate: chissà in quante si sentono delle vere pantere fin da giovanissime.