Il piano di vita di una donna media prevede l'incontro dell'uomo giusto all'età di 24 anni, avere dei figli a 27 e raggiungere gli obbiettivi più importanti nel mondo del lavoro a 34 anni. Questo è quanto emerge da una recente ricerca che ha rivelato gli obiettivi e le aspettative di vita di una donna. Quasi due terzi delle donne che hano partecipato alla ricerca avevano un dettagliato piano di vita e facevano di tutto per poterlo seguire alla lettera dandosi degli obiettivi scanditi dall'età, tra questi, prendere la patente di guida a 19 anni, condurre una vita sana e fidanzarsi a 26 anni. 

In realtà questi piani non sempre diventano realtà, infatti una donna su due afferma di aver mancato traguardi importanti e quasi un quarto ha rivelato che gli eventi della vita avevano preso il sopravvento e il piano originale si era modificato. Secondo i ricercatori sei donne su dieci dicono che sono in ritardo nel raggiungimento dei loro obiettivi. Solo un quarto è soddisfatta poichè ha raggiunto gli obiettivi prefissati.  Analizzando le risposte delle donne coinvolte i ricercatori hanno scoperto che nella maggior parte dei casi le partecipanti sono riuscite a raggiungere le tappe prefissate ma le hanno raggiunte in media con un ritardo di sei anni rispetto ai tempi previsti inizialmente nel piano di vita ideale.

Tra gli scopi irrealizati ci sono soprattutto il mancato raggiungimento degli obiettivi lavorativi e quelli che riguardano il peso ideale. Un quarto delle donne esaminate spera ancora che un giorno andrà a vivere in riva al mare. Invece, le cause che determinano il mancato raggiungimento degli obiettivi sono legate al bisogno di soldi e a condizioni economiche sfavorevoli. Molte donne secondo lo studio non hanno potuto inseguire i propri sogni perchè avevano una famiglia da mantenere e non poteva rischiare