Quale donna non sogna di non ingrassare durante la gravidanza e di ritrovarsi naturalmente in splendida forma dopo il parto? Secondo un recente studio, è consigliabile seguire una dieta mediterranea per ridurre al minimo in rischio di mettere su qualche chilo in dolce attesa. La cosa avrebbe anche degli effetti positivi sulla possibilità di sviluppare il diabete gestazionale, una complicanza metabolico che si verifica proprio durante la gestazione.

I benefici della dieta mediterranea in gravidanza

Secondo una ricerca chiamata Esteem pubblicata sulla rivista Plots Medicine da Shakila Thangaratinam della Queen Mary University of London, la dieta mediterranea sarebbe un'ottima alleata della salute delle donne in gravidanza. In particolare, sono state tenute sotto controllo 1.252 future mamme con fattori di rischio metabolici e i risultati sono stati chiari: quelle che avevano mangiato cibi tipici della zona mediterranea hanno preso solo 6.8 chili contro gli 8,3 chili di quelle che avevano seguito le linee guida britanniche in fatto di alimentazione. La dieta mediterranea prevede un consumo abbondante di frutta, verdura, frutta secca, olio e legumi, a discapito del pesce, il cui consumo deve essere moderato ma regolare, e della carne rossa, specie quella molto lavorata, che deve essere ridotta al minimo. Come se non bastasse, anche il rischio diabete in gravidanza risultava essere inferiore del 35% per le donne che hanno seguito una dieta mediterranea."Studi futuri dovranno verificare l'effetto anche a lungo termine per il bambino dell'esposizione in utero alla dieta mediterranea. Ad esempio sul rischio di obesità infantile, allergie e asma, nonché sul rischio materno futuro di sviluppare il diabete", ha spiegato la professoressa che ha condotto lo studio. Insomma, tutte quelle che vogliono rimanere in forma durante la dolce attesa farebbero bene a seguire questi consigli, a patto di chiedere sempre prima un consulto medico per evitare spiacevoli imprevisti.