Festival del cinema di Venezia 2017
6 Settembre 2017
16:17

Cosa è accaduto ai capelli di Alessandro Borghi? Ieri taglio corto, oggi codino lungo

Alessandro Borghi, il padrino del Festival di Venezia, ha cambiato look da un giorno all’altro. Se fino a qualche ora fa aveva capelli corti e barba lunga, oggi ha un lungo ciuffo che gli cade sulla fronte: ecco perché lo ha fatto.
A cura di Valeria Paglionico

Si sta svolgendo a Venezia la 74esima edizione della Mostra Internazionale del Cinema e, come al solito, le sorprese non sono mancate. La rivoluzione più grande di quest'anno è che la tradizionale madrina, la "donna bambola" scelta per aprire le cerimonie di apertura e chiusura, è stato sostituita dal padrino Alessandro Borghi. Anche se il red carpet del Lido è stato ugualmente invaso da bellezze mozzafiato, da Tina Kunakey a Isabeli Fontana e Izabel Goulart, ad attirare i riflettori su di sé è stato proprio l'attore 30enne, accompagnato sempre dalla fidanzata Roberta Pitrone. Di recente, è accaduto qualcosa di strano: il padrino è apparso sul tappeto rosso a poche ore di distanza ma ha sfoggiato dei tagli di capelli completamente diversi.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival del cinema di Venezia 2017

Perché Alessandro Borghi ha i capelli lunghi a Venezia

Alessandro Borghi ha calcato il red carpet veneziano ieri sera per la première di "Mother!" e per l'occasione ha sfoggiato un look inedito. L'attore è apparso  con i capelli lunghi con un ciuffo che gli cadeva sulla fronte e un codino. Soli due giorni prima, il 3 settembre, era apparso sullo stesso red carpet ma con un taglio di capelli differente. Borghi era infatti alla prima di "The Leisure Seeker (Ella & John)" e aveva barba lunga e capelli corti. Il motivo? Anche se la star non ha spiegato perché si è sottoposto a questa trasformazione repentina, realizzata attraverso quasi sicuramente delle extension, è impossibile non fare delle ipotesi. Alessandro starebbe girando ben 4 film, "Napoli velata" di Ferzan Ozpetek, "The Place" di Paolo Genovese, "Primo Re" e "Sulla mia pelle" di Alessio Cremonini e non si esclude che abbia dovuto cambiare aspetto per interpretare uno dei protagonisti. Insomma, le fan possono stare tranquille: la trasformazione di Borghi è solo temporanea, anche se i capelli lunghi gli donano un irresistibile fascino da bello e dannato.

Le giacche originali di Alessandro Borghi

Essendo il primo "madrino" della storia del Festival del Cinema di Venezia, Alessandro Borghi è diventato inevitabilmente uno dei protagonisti di questa 74esima edizione. A far parlare non è stato solo il suo incredibile cambio look, l'attore ha dimostrato di sapersi distinguere per eleganza e originalità grazie agli outfit che ha sfoggiato fin dal suo arrivo al Lido. In quell'occasione aveva puntato tutto su un completo casual con jeans macchiati e T-shirt ma per calcare il red carpet ha sempre preferito giacche, cravatte, papillon e pantaloni classici. A vestirlo è la Maison Gucci che ha curato completamente il suo armadio, prediligendo i capi estrosi e dai dettagli sopra le righe. Le giacche di Borghi, in particolare, sono originalissime e vistose. Ieri, ad esempio, per la prima di "Mother!", ha scelto pantalone nero, camicia bianca e giacca a fantasia sulle tonalità dell'azzurro, giallo e verde, decorata con delle grosse tigri, mentre per presentare la sua serie "Suburra" ha preferito un modello dal colletto nero e dai dettagli brillanti argentati, dorati e bronzo. Certo, non ha disdegnato il total black o lo smoking ma è quando ha scelto capi più estrosi che è riuscito a dare il meglio di sé. A questo punto, non resta che aspettare la sua prossima apparizione sul red carpet.

117 contenuti su questa storia
Bardem e Lawrence:"Fastidioso quando la gente si sente in diritto di violare la nostra privacy”
Bardem e Lawrence:"Fastidioso quando la gente si sente in diritto di violare la nostra privacy”
297.620 di Eva Carducci
Michelle Pfeiffer:"Mother! mi ha distrutto. Ho avuto una reazione isterica”
Michelle Pfeiffer:"Mother! mi ha distrutto. Ho avuto una reazione isterica”
304.502 di Eva Carducci
Venezia 2017: Leone d'Oro a Guillermo Del Toro, Charlotte Rampling migliore attrice
Venezia 2017: Leone d'Oro a Guillermo Del Toro, Charlotte Rampling migliore attrice
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni