Nonostante la gravidanza e la crescita di un bambino siano alcune delle esperienze più belle della propria vita, sono sempre di più le coppie che decidono volontariamente di non avere figli. Un saggio appena uscito in America chiamato “Egoisti, superficiali e egocentrici: sedici scrittori sulla decisione di non avere figli” ne spiega le ragioni più nascoste.

Incredibilmente, nella maggior parte dei casi non si tratterebbe semplicemente di un atteggiamento egoistico e della volontà di volersi concentrare solo sulle proprie vita e sulle proprie ambizioni, ma di una vera e propria “paura degli altri genitori”. Sono molti gli uomini e le donne che non vogliono avere nulla a che fare con coloro che sono diventati mamma e papà da poco poiché non intendono entrare a far parte di quei gruppi d’incontro all’asilo o al parco giochi. Il vero mondo egoista, a loro avviso, sarebbe proprio quello dei genitori, per i quali non esiste null’altro che il bambino, le ninna nanne e le sue colichette.

Da un lato, le madri sono continuamente indaffarate e diventano ossessionate dal proprio figlio, mentre dall’altro i padri sono convinti di avere risolto ogni problema della propria vita con la procreazione. Alcune coppie non accettano proprio di diventare così ed è per questo che decidono di seguire la filosofia “Child Free”, come Claire e Frank Underwood del telefilm “House of Card”, che si sono promessi la “libertà dai figli”. In particolare, è l’atteggiamento “dittatoriale” dei neo-genitori a fare paura e a rendere sempre più convinti della propria scelta le persone senza bambini.