Elise Apps è una donna di 26 anni, viene dalla Sunshine Coast e ha fatto il giro del web con una foto davvero sopra le righe. Su Instagram ha infatti postato l'immagine della sua placenta appena uscita dal congelatore con tanto di coltello sul ripiano della cucina. Nella didascalia ha poi scritto: "E' esattamente quello che sembra. Il primo passo sarà risciacquare il sangue". L'ha congelata subito dopo il parto del secondo figlio e solo di recente l'ha sbrinata.

Il suo obiettivo è conservare, disidratare e macinare la placenta, così da trasformarla in polvere e inserirla in capsule facilmente digeribili da mettere in vendita. Lei non può provare in prima persona le pillole che produrrà poiché è affetta da colestasi, una condizione che danneggia il flusso del liquido digestivo nel fegato, ma ha intenzione di far conoscere a tutte i benefici della placenta sull'organismo. Dopo aver pubblicato le foto sui social, ha ricevuto moltissime domande da donne che volevano sapere di più su questa pratica e ha risposto a tutte con piacere.

La placenta verrebbe chiamata "l'albero della vita" poiché nutre il piccolo che si porta in grembo per nove mesi e, come se non bastasse, sarebbe capace di rendere una mamma più energica, di ridurre il sanguinamento post-partum e di farle produrre più latte se ingerita dopo la nascita del piccolo. Non è un caso che alcune donne scelgono di consumarla mescolandola in uno smoothie. Per il momento, il progetto di realizzare delle capsule è solo un'idea ma Elise farà il possibile per trasformarla in realtà e per ricevere i certificati di sicurezza alimentare.