Il make-up aiuta a farci sentire più belle e sicure a tutte le età, ogni periodo della vità però ha le sue regole per truccarsi, in modo da valorizzare al meglio la propria bellezza. A 40 anni il trucco dovrà essere più elegante e con meno eccessi, rispetto ai 20 o ai 30 anni, puntando però su una maggiore consapevolezza di sé stesse, così da asaltare i propri pregi. Una regola resta uguale per tutte le donne: il trucco da giorno e quello da sera saranno sempre diversi, indipendentemente dalla nostra età. Per il make-up della sera è infatti possibile concedersi un maquillage un po' più deciso, soprattutto in merito ai colori. Ci sono però delle regole generali da seguire, partendo dalla base fino ad arrivare al trucco di occhi e labbra. Truccarsi bene a 40 anni diventa quindi semplice: in poche mosse otterrete un make up che riuscirà a valorizzarvi al meglio.

Primo passo: pelle sempre idratata

A partire dai 40 anni l'idratazione diventa davvero fondamentale: la crema da giorno dovrà essere adatta alla vostra pelle, a tutte però sono consigliate creme con filtro solare, per proteggere la cute e difenderla dai danni causati dai raggi UV. Per la notte, invece, utilizzare una crema rigenerante. Eseguite regolarmente uno scrub delicato, per rimuovere le cellule morte e le impurità che rendono spento il colorito della pelle. Una volta alla settimana eseguite poi una maschera viso che doni alla cute la giusta idratazione, rendendola più tonica. Dopo applicate una crema a base di acido ialuronico che aiuta a levigare la pelle, riducendo le rughe.

Base: correttore e fondotinta liquidi che illuminano il viso

La base make-up è ancora più importante a 40 anni e anche dopo gli anta, in quanto la pelle diventa più esigente. Innanzitutto preferite correttore e fondotinta liquidi: sono più confortevoli nell'applicazione, inoltre, i prodotti fluidi, non mettono in evidenza le rughette. Il correttore non dovrà essere troppo chiaro, per evitare l'effetto "occhiali da sole", mentre il fondotinta dovrà essere dello stesso colore della pelle o un tono più chiaro: l'effetto finale sarà un volto più levigato e luminoso. Da evitare quindi i prodotti in polvere a favore di fondotinta leggeri o CC cream, che uniformano il colorito senza appesantire. Solo chi ha la pelle mista o grassa può concedersi un fondotinta minerale in polvere che aiuta ad opacizzare la pelle senza eccessi.

Trucco occhi: no agli ombretti glitterati ma puntate sulla matita

In merito al trucco occhi, per ottenere un make-up sobrio ed elegante, a 40 anni i vostri occhi possono splendere senza il bisogno di ombretti troppo satinati o, peggio, glitterati. Da preferire gli ombretti opachi, soprattutto per trucco da giorno, mentre per la sera potete puntare anche su prodotti leggermente perlati, ma su toni neutri. Un suggerimento è anche quello di utilizzare solo la matita occhi, da preferire all'eyeliner e anche agli ombretti. Utilizzate quella nera solo quando volete esaltare lo sguardo, meglio di sera, altrimenti optate per la matita marrone, colore più soft che non accentua troppo lo sguardo e che, soprattutto, nasconde un occhio stanco. Preferite poi un mascara volumizzante e, per la sera, potete concedervi un po' di colore applicando sulle punte del mascara colorato verde o blu notte, in base alla vostro outfit.

Terra o fard: sì ma senza esagerare

Per dare un tocco di colore all'incarnato, la terra è consigliata per il trucco da giorno, anche a 40 anni. L'importante è non esagerare: l'effetto finale dovrà essere quello della pelle baciata dal sole. Per stendere la terra utilizzate quindi un pennello da cipria, che non marca troppo i tratti, permettendo di rendere l'incarnato omogeneo senza segnarlo troppo. La sera, invece, meglio utilizzare il fard: scaldate le guance con il blush in modo naturale, puntando sui rosati o sul pesca, ed evitando i bordeaux o le tonalità troppo accese.

Labbra: nuances naturali e dal finish opaco

Anche per le labbra preferite nuances naturali che si abbinino al blush: l'ideale sono i rossetti cremosi, anche quelli liquidi, che donano un tocco raffinato e fresco allo stesso tempo. Come finish preferite quelli opachi, applicando un rossetto mat solo se lo applicherete in modo impeccabile. Abbiate poi cura di applicare il rossetto con la nuance di matita abbinata: contornate e riempite le labbra con la matita e sovrapponete poi il rossetto. Se volete alleggerire un colore audace, potete stemperarlo applicando al centro delle labbra un colore più chiaro. Se le vostre labbra sono di un colore acceso, il consiglio è di applicare una matita color carne su contorno e labbra e passare poi il rossetto, evidenziandone così la sua nuance. Anche il lip gloss è concesso: scegliete lucidi trasparenti o leggermente colorati, e picchiettateli sulle labbra al posto del rossetto.

Gli errori da evitare che alzano l'età

Ma quali sono gli errori da evitare? Arrivate agli "anta" meglio non esagerare con il fondotinta e, se volete applicare la cipria, preferite quelle a polvere libera, al posto delle compatte, perché hanno una texture molto sottile che non evidenzia le rughe. Evitate poi il contouring ma, al massimo, definite gli zigomi oppure applicate la terra molto leggera. No anche a mascara ed eye liner sulle palpebre inferiori in quanto accentuano zampe di gallina e occhiaie. Per esaltare al meglio il blush, non applicatelo sulle guance, soprattutto in caso di rilassamento cutaneo, ma sul punto più alto degli zigomi, passando il pennello dall'alto all'indietro.

Se avete bisogno di rinfrescare il trucco, non struccatevi: vi basterà applicare qualche goccia di siero antietà sulla spugnetta, con la quale tamponare il viso. In questo modo si ristabilirà il giusto equilibrio di idratazione della pelle. Una volta messo il siero, potete ripassare il correttore e la terra o il fard.