Cassettiere piene fino a non chiudersi più e biancheria buttata alla rinfusa. Quante volte abbiamo guardato i cassetti della nostra casa, pensando al momento in cui li avremmo dovuti riordinare? Il poco tempo libero da un lato e il tanto lavoro dall'altro non ci aiutano affatto e molto spesso nel fine settimana proprio non troviamo il coraggio di pensare a riordinare armadi e mobili. Trascorrere qualche giorno in più a casa, però, può essere l'occasione giusta per fare finalmente tutto ciò che abbiamo sempre rimandato, tra cui restituire ordine ai nostri cassetti.

Come tenere in ordine i cassetti della biancheria intima

Quante volte dimentichiamo di avere quel completino intimo, semmai nuovo e mai indossato, perché coperto da tutto il resto? tutta colpa del disordine che di sicuro non aiuta a trovare tutto ciò che ci occorre con velocità. Ordinare la biancheria intima, però, è possibile e può semplificare di molto la propria routine. La prima cosa da fare è svuotare un cassetto per volta, in questo modo sembrerò poco e noi saremo meno avvilite. Dopo averlo igienizzato con acqua e un detersivo profumato, e averlo asciugato con un panno in microfibra, si può iniziare a riordinare. Bisogna separare reggiseni, slip e calzini e distanziarli tra loro. Per una maggiore comodità è preferibile suddividerli sulla base della tipologia e dei colori, in questo modo tutto sarà più evidente e non avremo difficoltà nel trovare ciò che stiamo cercando. Seguendo una sorta di scala cromatica, possiamo riporre reggiseni neri, bianchi, carne ed eventualmente i colorati. La stessa cosa si può fare per gli slip, piegandoli a tre e uno sopra l'altro a seconda del colore. Si può fare un'ulteriore suddivisione, dividendoli ad esempio per modello: perizomi, brasiliane, culotte e mutande in stile Bridget Jones che indossiamo nei giorni del ciclo mestruale. La stessa operazione può essere fatta per i calzini e per le calze, piegandoli a coppia e sperando calzini alla caviglia, pedalini per lo sport, gambaletti e collant.

Come tenere in ordine i cassetti degli asciugamani

Gli asciugamani, bisogna ammetterlo, sono piuttosto semplici da piegare, ma non sempre i cassetti in cui li riponiamo sembrano avere un ordine. Ciò che bisogna fare è adottare lo stesso sistema e seguirlo per tutti, in questo modo il cassetto apparirà più omogeneo. È preferibile suddividere gli asciugamani per tipologia e per colore, così da trovare con più facilità il set che si vuole utilizzare, piegando e riponendo uno sull'altro, prima quelle per il corpo, poi quelle per il viso e infine quelle dedicate all'intimo. Per quanto riguarda, invece, il set mani dedicato agli ospiti, si può scegliere di riporlo arrotolandoli e inserendole in un apposito contenitore.

Come tenere in ordine i cassetti delle lenzuola

Piegare le lenzuola è sempre un problema, soprattutto se si è da soli. Per riuscirci nel modo migliore, anche solo con due mani, si può stendere il lenzuolo sul letto e unire, poi, i quattro angoli. Per il coprimaterasso, invece, gli angoli con elastico vanno inseriti l'uno dentro l'altro e poi ripiegati. Dopo aver fatto ciò, inserirli nei cassetti sarà più semplice. Basterà riporre insieme lo stesso set, cercando di sfruttare tutti gli spazi, e quindi inserire prima le lenzuola più grandi e poi le federe una accanto all'altra. Per piumini e coperte più voluminose si possono utilizzare i sacchetti per il sottovuoto, così da renderli meno voluminosi.

Idee per ordinare i cassetti: le scatole salvaspazio

Se gli spazi sono pochi e i cassetti ci sembrano piccoli, possiamo utilizzare contenitori e divisori per recuperare spazio. Le scatole, infatti, permettono di tenere in ordine con più facilità tutta la biancheria. Contenitori senza coperchio, suddivisi per scomparti, possono essere utilizzati per reggiseni e mutande e sopratutto per calzini che vanno inseriti ripiegati o arrotolati. Un piccolo trucco può essere quello di aggiungere bustine profumate, tra un divisore e l'altro. Adottando questo metodo tutto sarà più visibile e anche la pulizia del cassetto verrà agevolata.