Il profumo che scegliamo per la nostra casa ci aiuta a rendere unico l'ambiente in cui viviamo, fragranze che possiamo mutare di volta in volta nelle diverse stanze e cambiare in base alle stagioni: fragranze più fresche e agrumate in primavera e in estate e note più legnose o orientali in autunno e in inverno. Scopriamo allora come scegliere i profumi per ambienti e quali sono le tipologie da scegliere tra bastoncini di bamboo, candele, pot- pourri o spray, in base ai nostri gusti e alle diverse esigenze personali.

Le fragranze ideali per ogni stanza.

Senza dubbio la scelta del profumo per ambiente deve rispecchiare i propri gusti personali e farci sentire a nostro agio: la fragranza che scegliamo per la casa, infatti, dice agli altri chi siamo. Ci sono però delle famiglie olfattive che sono più adatte a determinate stanze piuttosto che ad altre. Ogni ambiente deve avere il suo personale stimolo sensoriale: scegliere il profumo è, in questo caso, importante quasi come scegliere un complemento d'arredo.

La cucina è un luogo in cui ci sono tanti odori, in questo ambiente sono ideali le note aromatiche e quelle fresche come la verbena, il timo, il bergamotto da diffondere, magari, con un profumatore in spray dopo la cena. Il soggiorno e la zona relax sono le stanze ideali per i profumi d'ambiente, meglio scegliere quelli rilassanti e anti stress come essenze floreali, legnose o speziate. Da preferire i diffusori, con o senza i bastoncini: sono pratici e permettono di mantenere una profumazione costante, l'importante è rigirare i bastoncini di tanto in tanto. Nello studio o in ufficio l'ideale sarebbe scegliere il proprio profumo preferito oppure optare per note stimolanti, ma poco invasive, come legno di sandalo, magari sotto forma di incensi. Per il bagno l'ideale sono le fragranze marine e fresche, per creare un perfetto mix di relax ed energia. Nella camera da letto c'è bisogno di profumi leggeri e delicati, come il bouquet floreale, oppure quelli riposanti che aiutano a conciliare il sonno come lavanda, cedro, rosmarino, fiori d'arancio e tea tree.

Ad ogni stagione il suo profumo per la casa.

La scelta della fragranza d'ambiente può essere davvero molto specifica: la base resta sempre il gusto personale, perché in casa dobbiamo sentirci a nostro agio, però, come abbiamo visto, ogni stanza ha le sue note adatte a quel determinato ambiente e lo stesso vale per le diverse stagioni. I profumi più adatti in primavera ed estate sono quelli frizzanti e freschi, meglio se agrumati oppure bouquet floreali e fruttati. In autunno e inverno sono da preferire fragranze intense e calde con note legnose, di uva, orientali, di bosco: ideali sono anche sandalo, cannella, bergamotto,arancio amaro o profumazioni più delicate come vaniglia, pesca o rosa o frizzanti come lo zenzero.

Come diffondere il profumo in casa? Le tipologie da scegliere.

Per diffondere le fragranze nei diversi ambienti della casa ci sono diverse modalità: le candele profumate sono spesso preferite per il bagno in quanto creano anche la giusta atmosfera, soprattuto quando si decide di rilassarsi un po' in vasca da bagno, e possono durare fino ad 80 ore: meglio acquistare quelle che contengono oli essenziali e che siano in cera vegetale con stoppino in cotone e senza paraffina, così da evitare di inalare sostanza artificiali. I diffusori a bastoncini sono tra i più apprezzati: si tratta di flaconcini porta essenza nei quali si dovranno immergere degli stick in bamboo che assorbono il profumo e lo diffondono nell'ambiente in maniera costante. Gli spray naturali hanno una minore durata e sono l'ideale per chi non vuole una profumazione continua, meglio scegliere quelli a base di oli essenziali. Lo stesso discorso vale per i fiori secchi, o pot-pourri da tenere all'interno di una piccola ciotola: profumano la stanza senza essere troppo invadenti.