Le valigie devono essere pulite correttamente dopo ogni viaggio se vogliamo ritrovarle pulite e profumate prima della prossima partenza. Capita spesso, infatti, di dover pulire la valigia prima del viaggio perché ci accorgiamo che ci sono macchie o cattivi odori dovuti ad una mancata pulizia. Ma allora, come pulire le valigie prima e dopo le vacanze? È importante utilizzare i metodi di pulizia adatti a seconda dei diversi materiali per conservare e mantenere puliti trolley, borsoni e valigie. Ci basterà usare dei semplici rimedi per igienizzarle al meglio e in poco tempo.

Pulire le valigie prima e dopo le vacanze: i rimedi più efficaci

Prima di partire e al rientro dalle vacanze è indispensabile assicurarsi che il bagaglio sia pulito se non vogliamo brutte sorprese per la prossima partenza: polvere, macchie, cattivo odore. La pulizia interna è la più semplice perché uguale per tutte le valigie mentre,per quella esterna dobbiamo utilizzare il metodo giusto in base al materiale e al tipo: se morbida o rigida, di tela, in plastica, in nylon, in poliestere o pelle.

Cosa fare prima di procedere con la pulizia

Prima della pulizia ci sono delle operazioni da svolgere per facilitare il lavoro effettuando così una pulizia completa.

  • Quando tornate dalle vacanze togliete subito gli indumenti sporchi per evitare che il cattivo odore resti sul tessuto interno, soprattutto quando si tratta di cattivo odore dovuto al sudore. Mettetela poi all'aria per un giorno.
  • Eliminate polvere, sabbia. briciole e altri detriti utilizzando un pennello o l'aspirapolvere.
  • Controllate poi che nelle tasche non ci siano ancora biglietti, oppure oggetti che potrebbero bagnarsi e danneggiarsi con la pulizia.
  • Se avete viaggiato in aereo dovete rimuovere le targhette adesive. Nel caso potete facilitare l'operazione inumidendole con un po' di acqua e sapone per far sciogliere meglio la colla ed eliminarle facilmente.
  • Infine prima di bagnare la valigia assicuratevi che non ci sia del cartone, utilizzato magari sul fondo per rinforzarlo, altrimenti potrebbe rovinarsi a contatto con l'acqua.

Pulizia delle ruote

Se possediamo valigie o trolley con le ruote dobbiamo procedere anche alla loro pulizia anche perché sono la parte più sporca. Per prima cosa eliminate terra e polvere con uno straccio o con l'aspirapolvere. Dopo utilizzate acqua e sapone di Marsiglia, sciacquate e fate asciugare. Potete fare lo stesso con serrature e cerniere, utilizzando un panno in microfibra.

Pulizia interna

Non solo al ritorno dalle vacanze ma spesso anche prima di partire ci accorgiamo che i nostri bagagli, rimasti inutilizzati da tempo, non sono puliti in modo adeguato. Dopo le procedure iniziali, che abbiamo già illustrato, vediamo come pulire la parte interna della valigia.

Interno foderato in nylon o altro materiale sintetico: utilizzate un panno morbido e inumiditelo con acqua tiepida, aggiungendo qualche goccia di olio essenziale, meglio se olio di Tea Tree o arancio, in questo modo si eliminerà anche il cattivo odore.  Tenete poi la valigia all'aria aperta per un giorno. In caso di macchie potete realizzare una cremina con acqua e bicarbonato: lasciate agire per dieci minuti ed eliminate ogni residui, ottimo rimedio contro le macchie di unto

Interno foderato in stoffa: per gli interni in stoffa andrà bene del sapone di Marsiglia da utilizzare sempre con un panno umido. Lasciate agire un po' di più in caso di macchie e poi rimuovete con un panno umido prima di mettere la valigia fuori ad asciugare.

In caso di cattivo odore persistente mettete un sacchetto di bicarbonato nel bagaglio e lasciatelo tutta la notte. Al mattino eliminate eventuali residui con un panno umido e lasciate asciugare prima di riporre.

Lasciateli asciugare sempre all'esterno: luce e calore uccidono muffe e batteri.

Pulizia esterna

Per la pulizia esterna dalla valigia i metodi cambiano in base al materiale.

Bagagli rigidi e semi rigidi: di solito sono in polipropilene i primi e in policarbonato i secondi  e possono essere puliti con un panno umido e un po' di sapone di Marsiglia. Basterà solo una passata per pulirli in modo efficace. Se l'esterno rigido è in plastica potete utilizzare un panno bagnato con acqua e bicarbonato.

Bagagli in tessuto morbido: di solito parliamo di borsoni e trolley che, se non composti di parti in cartone, possono essere lavati a mano, aggiungendo all'acqua un po' di sapone di Marsiglia o in lavatrice a 30 gradi senza centrifuga e con detergente delicato, oppure a secco, a seconda delle indicazioni del produttore.

Valigie in pelle: i bagagli in pelle devono essere puliti con un panno leggermente umido sia per evitare macchie o aloni ma anche per scongiurare la formazione di muffa. Per pulirle in modo più accurato, utilizzate un detergente per la pelle specifico e applicatelo con un panno morbido leggermente umido, poi asciugate con un panno asciutto. Applicate alla fine una crema protettiva per la pelle e fate asciugare bene all'aria.

Asciugate sempre le valigie lontano da fonti di calore.

Conservazione

Dopo la pulizia anche la fase di conservazione è importante per riporre le nostre valigie in modo adeguato. Fatele asciugare bene e inserite all'interno delle pagine di giornale, meglio se di un quotidiano, appollottolate: serviranno ad assorbire l'umidità. Inoltre, per profumarle, potete mettere nelle valigie anche delle palline di legno di cedro, chiuse in un sacchettino di cotone, oppure un sacchetto di lavanda.  Per la parte esterna potete utilizzare un telo traspirante oppure avvolgerlo nel cellophane trasparente, prima di riporre il bagaglio nell'armadio o sullo scaffale in cantina.