Spesso acqua e detersivo non bastano per pulire le bottiglie di vetro alla perfezione, bisogna quindi adottare dei vecchi rimedi naturali per avere bottiglie perfettamente pulite in poco tempo. Acqua, aceto, sale, bicarbonato, sabbia, sono solo alcuni degli elementi naturali che possiamo utilizzare per la pulizia delle bottiglie di vetro: non lasciano residui tossici e non inquinano, rispettando l'ambiente. Una pulizia corretta è importante perché residui di vecchi liquidi o alimenti potrebbero creare muffe o sporcare il nuovo contenuto. Vediamo allora come pulire le bottiglie di vetro per eliminare ogni tipo di sporco.

Come pulire le bottiglie di vetro con i rimedi naturali più efficaci

Non tutte le bottiglie di vetro possono essere pulite e lavate allo stesso modo, molto dipende dal liquido o dall'alimento che contenevano ma anche da eventuali macchie o residui rimasti sul fondo da eliminare con cura. Tra i rimedi naturali più utilizzati troviamo aceto, bicarbonato, limone ma anche sale, riso, sabbia o guscio d'uovo tritato che, grazie alla loro azione abrasiva, aiutano a rimuovere anche i residui più difficili. Per asciugare le bottiglie di vetro mettetele capovolte su un piano orizzontale appoggiandole su un panno di cotone pulito e asciutto. Ecco come fare per avere bottiglie perfettamente pulite.

Aceto e bicarbonato per sgrassare ed eliminare i cattivi odori

Versate un po' di aceto e acqua all'interno della bottiglia, tappatela e agitate bene: se lo ritenete necessario ripetete magari aggiungendo anche un po' di succo di limone. Per un risultato ancora migliore lasciate agire il composto nella bottiglia anche per tutta la notte, poi agitate di nuovo sciacquate bene e mettete le bottiglie ad asciugare. Un lavaggio con acqua e aceto è indicato anche per lavare le bottiglie nuove. Il bicarbonato e l'aceto sono i rimedi più efficaci per eliminare il cattivo odore dalle bottiglie di vetro, inoltre l'aceto svolge anche un'azione sgrassante molto efficace anche in caso di unto, quindi l'ideale per pulire bottiglie che contenevano olio.

Aceto, limone e riso contro i residui di vino

Inserite all'interno della bottiglia acqua, aceto, succo di limone e un pugno di riso crudo e agitate bene: limone e aceto elimineranno gli odori sgradevoli mentre il riso rimuoverà le macchie lasciate dal vino. Fate agire il composto per tutta la notte, togliendo però il riso. Se l'odore ci fosse ancora ripetete ancora una volta l'operazione, sciacquate e fare asciugare le bottiglie. In caso di macchie di vino ostinate utilizzate le bucce di patata: spezzettatele, inseritele all'interno delle bottiglie di vetro con dell'acqua e agitate bene.

Gusci d'uovo o sabbia per smacchiare

Ottimi rimedi naturali per smacchiare il fondo e le pareti delle bottiglie sono i gusci d'uovo e la sabbia che svolgono un'azione abrasiva. La sabbia può essere inserita sia con che senza acqua svolgendo al meglio la sua azione: durante l'operazione potete aiutarvi anche con le spazzole per lavare le bottiglie facendo però attenzione a non romperle.

Sale grosso, riso crudo e aceto per rimuovere il calcare (bottiglie da un litro)

Versate 750 ml di acqua tiepida , un pugno di sale grosso e uno di riso crudo e aggiungete un bicchiere di aceto.  Lavate prima la bottiglia sotto l'acqua corrente per eliminare polvere e primi residui di calcare, poi aggiungete prima l'acqua tiepida e poi il resto degli ingredienti: agitate bene per un minuto e poi lasciate agire per due ore. Dopo sciacquate la bottiglia con acqua calda e lasciate asciugare

Bicarbonato, aceto e detersivo per piatti contro i residui di olio

Versate all'interno prima 4 cucchiai di bicarbonato e lasciate agire per alcuni secondi, poi aggiungete 2 cucchiai di detersivo per piatti mezzo bicchiere d'aceto e mezzo bicchiere di acqua calda. Tappate la bottiglia e agitate per circa 30 secondi, versate poi un altro mezzo bicchiere di acqua calda e continuate ad agitare. Una volta finito svuotate la bottiglia e lavatela molto bene con acqua calda. Le vostre bottiglie di vetro sporche di olio saranno di nuovo pulite.

Trattamento d'urto per sporco difficile

In caso di sporco ostinato, quando c'è da eliminare olio vecchio o altri residui che sono rimasti per lungo tempo all'interno della bottiglia, c'è bisogno di una sorta di prelavaggio o trattamento d'urto: prima di farlo indossate i guanti per proteggere le mani. Inserite nella bottiglia segatura, un po' di soda, un pugno di crusca e uno di sabbia e della carta assorbente, aggiungete poi acqua calda per metà bottiglia. Chiudete e agitate bene, una volta pulita con questo composto risciacquate sotto acqua corrente e fate asciugare bene la bottiglia.

Acqua distillata e calore per sterilizzare

Soprattutto le bottiglie di vetro per l'acqua necessitano di essere sterilizzate: per farlo utilizzate acqua distillata, che non lascia calcare e impurità e mettete la bottiglia vicino ad una sorgente di calore fino a quando l'acqua non raggiunge l'ebollizione. In questo modo sarà eliminato lo sporco e la bottiglia sarà sterilizzata. Ora chiudete la bottiglia e prendetela con un panno o delle presine, agitate e poi svuotate. Lasciate poi asciugare la bottiglia per un giorno.