Il caffè è un vero e proprio rito, immancabile al mattino per risvegliarsi, ma da gustare anche durante la giornata per una pausa, da soli o in compagnia. A casa il caffè lo prepariamo solitamente con la moka, o macchinetta del caffè, ma sapete come lavarla? In merito ci sono due scuole di pensiero: chi dice che non va lavata, o comunque passata solo sotto l'acqua, e chi dice che deve essere sempre pulita. Diciamo che la verità sta nel mezzo in quanto, oltre alla risciacquata quotidiana, ogni tanto bisogna pulire a fondo la caffettiera per eliminare residui di calcare, e non solo, che potrebbero compromettere il sapore del nostro amato caffè. Scopriamo allora come pulire la moka a casa, utilizzando rimedi naturali semplici ed efficaci.

Ogni quanto lavare la moka?

Come abbiamo anticipato, per alcuni, la caffettiera in alluminio va solo sciacquata ogni giorno, mentre per altri va pulita a fondo. Periodicamente è importante rimuovere bene residui di caffè e sporco, ed eliminare il calcare dalla parte interna e dai filtri, così che il nostro caffè non perda il suo aroma. Almeno una volta al mese, quindi, è importante smontare ogni pezzo e metterlo in ammollo in acqua calda e aceto, se la vostra moka è in alluminio, altrimenti potete utilizzare anche acqua e acido citrico, per la caffettiera in acciaio. Bisognerà poi risciacquare e fare un primo "caffè a vuoto" prima di utilizzarla. L'importante è non usare mai sapone, in quanto produrrà schiuma che sarà difficile da lavare via, e il detersivo potrà lasciare un cattivo retrogusto al vostro caffè. Utilizzate solo rimedi naturali come aceto bianco, bicarbonato e sale, e la vostra caffettiera sarà efficiente e brillante.

Miscela di aceto e bicarbonato per pulirla esternamente

Per pulire la parte esterna della moka vi basterà utilizzare una spugna morbida con un po' di aceto diluito con un bicchiere di acqua calda e strofinare delicatamente. Per eliminare incrostazioni e bruciature, soprattutto dalla parte inferiore, che solitamente è quella più annerita, potete utilizzare solo aceto puro, oppure aggiungere anche un po' di bicarbonato, così da realizzare una sorta di pasta abrasiva. Strofinate, sciacquate sotto acqua corrente, e tornerà lucida, come nuova.

Eliminare il calcare da filtri e serbatoio con acqua, aceto e sale

Usate questo metodo semplice ed efficace per eliminare il calcare da serbatoio e filtri della moka. Mettete sale, aceto e acqua nel serbatoio della caffettiera e mettetela sul fuoco, aspettando che l'acqua esca, proprio come il caffè. L'aceto farà risalire sopra anche il calcare sciolto. Smontate poi la moka e sciacquatela con acqua fresca. Mettete poi a bollire i tre pezzi in acqua, aceto e sale. Prima di utilizzarla fate sempre un caffè a vuoto: potete utilizzare anche solo un cucchiaino di polvere di caffè, che poi butterete via. In questo modo la caffettiera sarà pronta per i prossimi caffè.

Aceto puro per pulire le guarnizioni in gomma

Per completare la pulizia della moka, occupatevi anche della guarnizione, quel piccolo anello di gomma che si trova sotto il brico superiore della caffettiera, e che ha la funzione di portare su l'acqua con il caffè. Tenere la guarnizione pulita è importante per preparare un ottimo caffè. Pulitela anche solo con acqua, ogni volta che fate il caffè, per eliminare il macinato che è rimasto attaccato. Una volta al mese passate sulla guarnizione un panno imbevuto con l'aceto, così da eliminare tutti i residui di caffè. Controllate poi che non sia rotta o troppo usurata: in questo caso cambiatela con una nuova.

Non usi la caffettiera da molto tempo? Ecco come pulirla

Soprattutto dopo lunghi periodi di inutilizzo, è importante pulire la macchinetta del caffè nel modo giusto: riempite il serbatoio con acqua e 1 cucchiaino di bicarbonato. Aggiungete 1 cucchiaino di bicarbonato anche nel filtro, chiudete la moka e fate salire l'acqua. Dopo sciacquate la caffettiera sotto acqua corrente e preparare un primo caffè, con solo un cucchiaino di polvere, che poi butterete. Ora la vostra moka è pronta per essere di nuovo utilizzata.

Come conservare la moka per evitare la formazione di muffa

Dopo aver lavato la moka, conservatela nel modo giusto: innanzitutto, prima di riporla nel mobile, assicuratevi che sia ben asciutta. Se rimane all'interno qualche traccia di umidità, infatti, potrebbe formarsi macchie grigie come muffa. Se sapete che non utilizzarete la caffettiera per un po', lavatela bene, smontatela e fate asciugare bene ogni singola parte.

Altro consiglio è di non lasciare il caffè per giorni nella moka, in quanto potrebbe ammuffire, soprattutto nelle giornate particolarmente calde. Cercate di lavarla subito, asciugarla e riporla nel modo giusto.