Pulire il legno antico non è un'operazione semplice perché il tempo può averlo deteriorato, per questo c'è bisogno di particolare attenzione adottando metodi delicati ma allo stesso tempo efficaci per donare nuova vita al legno vecchio. Per prima cosa valutiamo la delicatezza della superficie per intervenire nel modo giusto e con i rimedi più adatti: aceto, limone, olio sono alcuni dei rimedi naturali che possiamo utilizzare per pulire e ravvivare un mobile antico, ma in alcuni casi è necessario anche ricorrere a alcool o trementina per rimuovere grasso o per pulire superfici particolari. Vediamo insieme quali sono i passaggi da seguire e i metodi più efficaci per pulire al meglio il legno antico.

Come pulire il legno antico senza rovinarlo

Quando puliamo i nostri mobili in legno antico dobbiamo procedere in modo accurato: eliminare prima la polvere e pulirli con i metodi più adatti per non rovinarli. Ecco come agire nel modo giusto.

Eliminate la polvere

La prima cosa da fare è eliminare la polvere che si insinua anche negli interstizi del mobile rendendo la superficie opaca e untuosa. Bisogna quindi procedere quotidianamente nel modo più adatto. Il legno antico lucido va spolverato con un panno morbido, ma lo stesso vale anche per quelli lucidati a cera e quindi più opachi. Per quelli lucidati a spirito, dopo aver passato il panno morbido, una paio di volte al mese passate anche un composto di cera emulsionata, acqua e solvente per mobili da spruzzare direttamente sulle superficie così da rendere più lucido il legno.

I mobili antichi laccati vanno spolverati con un piumino morbido e puliti almeno una volta a settimana con un panno umido. Se il legno antico ha rifiniture dorate spolverate passando un panno inumidito in una soluzione di albume sbattute a cui aggiungere un po' di sale. Ripassate poi un panno per sciacquare e asciugate.

Detergente naturale per la pulizia

Come lavare i mobili in legno? Una volta spolverati possiamo lavarli con un detergente naturale composto da aceto bianco (o aceto di mele) e olio di oliva. Due elementi che garantiscono un'ottima pulizia del legno, ecco come utilizzarli.

Versate all'interno di una bacinella l'aceto (1/4 di tazza) e l'olio di oliva (3/4 di tazza), mescolate bene con un cucchiaio e, in caso di legno particolarmente delicato o con screpolature, aggiungere anche 1/4 di acqua. Prendete un panno pulito di cotone e immergetelo nella soluzione, strizzate e passate sulla superficie del mobile in modo delicato e con movimenti circolari: il consiglio è quello di seguire le venature del legno per un risultato perfetto.

Olio e aceto sono prodotti naturali e possono essere utilizzati per le successive pulizie del legno senza correre il rischio di rovinarlo. Se volete rendere il legno più lucido aumentate la quantità di olio rispetto a quella ci aceto.

Metodo naturale per ravvivarlo

Per ravvivare i mobili in legno possiamo utilizzare un metodo naturale con limone, sapone di Marsiglia e olio di oliva. Per realizzare questo detergente vi occorrono il succo di mezzo limone, 1 cucchiaino di sapone di Marsiglia liquido e 4 gocce della vostra essenza profumata preferita. Mescolate tutti gli ingredienti e versateli in uno spruzzino, agitate e spruzzatelo direttamente sulla superficie in legno. Una volta asciugato passate sul mobile un panno umido sul quale avrete versato poche gocce di olio di oliva: il vostro legno antico sarà così nutrito e ravvivato.

Rimedi per eliminare l'unto

Per pulire il legno appiccicoso e unto basta utilizzare i rimedi adatti per farlo tornare liscio e pulito. Se il vostro legno è appiccicoso al tatto, allora vi basterà un panno di lana imbevuto con acquaragia o un solvente apposito: utilizzatelo delicatamente indossando dei guanti. Da evitare i prodotti a base di siliconi.

Per pulire un mobile di legno unto utilizzate un panno imbevuto di tè freddo e poi dopo lucidatelo. Se il legno è particolarmente sporco e grasso allora dovrete prima passare dell'alcool a 94°: mescolate acqua e alcool in parti uguali e intingete nella soluzione dell'ovatta da passare con cura su tutta la zona da trattare. Per eliminare lo sporco potete utilizzare anche una soluzione di acqua e ammoniaca per pulire e sgrassare il vostro legno antico.

Metodi per sbiancare il legno annerito

Il legno dopo un po' può annerirsi a causa di sporco o muffa. Per pulire il mobile in legno annerito dallo sporco è possibile utilizzare l'acqua ossigenata e l'ammoniaca: utilizzate i guanti, proteggete gli occhi e preparate un recipiente capiente, in quanto le due sostanze insieme potrebbero andare in ebollizione. La miscela dovrà essere composta solo per il 5% di ammoniaca: applicatela sulla zona con un panno pulito.

Se il legno si è annerito a causa della muffa, allora potete utilizzare la candeggina preparando una soluzione con acqua e il 30% di candeggina: anche in questo caso utilizzate guanti e mascherina e passate il prodotto sul mobile seguendo e venature del legno. Fate agire la miscela per circa due ore e poi risciacquate fino a quando i residui di candeggina saranno completamente eliminati.

Come eliminare i graffi e i segni di pennarello dal legno

Può capitare spesso di trovare sul nostro legno antico dei graffi, come eliminarli? Anche in questo caso possiamo utilizzare dei semplici metodi naturali:

  • se i graffi sono leggeri e superficiali possiamo passare sul legno uno stick di burro cacao oppure dei pastelli a cera. Il burro di cacao va passato direttamente sul graffio in modo delicato mentre, i pastelle a cera, vanno sciolti a bagnomaria per essere poi impastati prima di applicarli sul graffio: in questo modo il danno sarà perfettamente mimetizzato;
  • l'olio di oliva è l'ideale per il legno scuro: noce, ebano, teck: in questo caso passateci sopra un panno imbevuto con olio di oliva. In alternativa potete utilizzare il lucido per scarpe;
  • per il mogano rosso vi occorrerà invece della tintura di iodio da applicare direttamente sul graffio;
  • per il legno con finitura in gomma lacca, applicate l'olio paglierino con un semplice batuffolo di ovatta: il graffio si scurirà all'istante e sarà meno visibile.

Se invece ci ritroviamo il nostro mobile in legno danneggiato dai segni di pennarello, ecco come fare:

  • la prima cosa da fare è passare un panno imbevuto in acqua e sale, rimedio ideale per schiarire il pennarello, ma adatto sopratutto ai colori chiari;
  • per eliminare i segni di pennarelli scuri provate con il sapone di Marsiglia passando il panetto sulla macchia. Lasciate agire per tutto il giorno e poi sciacquate delicatamente con acqua tiepida;
  • un altro metodo eliminare i segni di pennarello dal legno è quello di utilizzare due cucchiai di bicarbonato miscelati al succo di limone: passatelo sulla parte sporca e lasciate agire trenta minuti prima di sciacquare con acqua corrente.