Provvedere all'igienizzazione dei pennelli con i quali ci trucchiamo è fondamentale. Se le setole non sono perfettamente pulite, rischiamo di andare incontro a irritazioni, infezioni o allergie, causate dai microrganismi che si depositano proprio lì. Per questo bisogna provvedere alla loro pulizia con costanza, almeno una volta alla settimana. In questo modo si eviteranno anche imperfezioni e sbavature in fase di trucco – spesso causate proprio dai residui in eccesso – nonché un precoce deterioramento dei pennelli. Ecco allora cinque semplici passaggi per prenderci cura dei nostri fidati strumenti di make up, adatti sia per i pennelli con setole sintetiche, sia per quelli con setole naturali.

1. Bagnare i pennelli

Per prima cosa occorre bagnare i pennelli che devono essere igienizzati con acqua non eccessivamente calda. Sebbene l'alta temperatura possa accelerarne la pulizia, alla lunga, però, il calore potrebbe rovinare le fibre delle setole, soprattutto se si tratta di pennelli sintetici. Un piccolo accorgimento riguarda il manico: bisogna evitare, infatti, di farlo entrare in contatto con l'acqua, che potrebbe farlo scollare.

2. Utilizzare il sapone

Dopo aver bagnato le setole, si può procedere a versare sopra una piccola quantità di sapone: quello di Marsiglia o un normale prodotto per i piatti possono bastare. Per ottenere setole più morbide si possono scegliere saponi più delicati, come quelli per bambini. Bisogna evitare, invece, i balsami poiché andrebbero ad ammorbidire troppo le setole, non facendo aderire bene la polvere. Il movimento deve essere circolare e lo si può fare sul palmo della propria mano o adoperando appositi accessori.

3. Un rimedio naturale: il bicarbonato

Un rimedio naturale che possiamo adoperare per pulire i nostri pennelli è il bicarbonato. Possiamo versarne una piccola quantità in una bacinella, riempita sempre con acqua tiepida e mettere in ammollo il pennello, dalla parte delle setole. Dopo averli lasciati a bagno per circa mezz'ora, possiamo procedere al risciacquo.

4. Come asciugare i pennelli

Una volta lavati, i pennelli non vanno strofinati ma solo ma tamponati leggermente. Bisogna, poi, lasciarli asciugare all'aria in posizione orizzontale, così da evitare ancora una volta che l'acqua cada laddove c'è l'attaccatura tra manico e setole. Non bisogna, però, lasciarli troppo tempo così, poiché il rischio è quello di far assumere una forma insolita alle setole stesse. Un'alternativa è quella di riporli su un ripiano, lasciando, però, che le setole sporgano nel vuoto. È sconsigliata qualsiasi fonte di calore, come phon o termosifone, che potrebbero rovinarne le fibre: l'aria aperta sarà sufficiente. Se per molti pennelli basteranno un paio d'ore, per altri occorrerà l'intera notte.

5. Come conservare i nostri pennelli

Alcune accortezze vanno adoperate anche dopo aver igienizzato i nostri pennelli. Bisogna riporli in verticale per evitare che le setole si deformino. Inserirli in appositi contenitori, inoltre, può aiutare a mantenerli in ordine e più puliti, poiché in questo modo non entrano in contatto con altri oggetti.