Sapete che pulire il frigorifero e il freezer è tra le faccende domestiche che dovrebbero essere praticate con maggiore regolarità? Si tratta di un’operazione indispensabile per eliminare i germi e i batteri che lo infestano, alcuni possono essere anche molto pericolosi, come salmonella e stafilococco, soprattutto quando vanno a contaminare cibi, favorendo l'insorgere di intossicazioni alimentari. Disinfettare queste superfici è fondamentale, inoltre, sia per evitare inutili sprechi di cibo, che, andando a male, producono cattivi odori, sia per  mantenere igienizzato il luogo in cui vanno riposti gli alimenti. Ogni quanto va pulito? Il consiglio è farlo una volta al mese, anche se non esiste una regola standard da seguire, tutto varia a seconda delle proprie abitudini.

Come pulire il frigo e il freezer

Esistono diversi prodotti per disinfettare il frigo in modo impeccabile, facendolo tornare a splendere e a profumare in un batter d'occhio. Non serve usare detergenti chimici comunemente in commercio, si può optare anche per dei rimedi naturali "fai da te".

Detersivo per piatti

Chi vuole usare un prodotto chimico ma non troppo aggressivo per la pulizia del frigorifero può optare per un normale detersivo per i piatti, meglio se in formula delicata. Usandolo diluito con l'acqua sulle superfici interne e risciacquando tutto con cura, il risultato sarà impeccabile e soprattutto profumatissimo.

Aceto

Quando si vuole disinfettare a fondo, è consigliabile usare l'aceto, visto che, oltre a pulire, elimina e batteri e sgrassa le superfici. Bisogna mischiarlo con l'acqua e passarlo all'interno del frigo con un panno morbido per rimuovere le macchie superficiali, mentre per quelle più insistenti si potrà usare l'aceto da solo versato direttamente su uno straccio.

Limone

Anche il limone ha immense proprietà antibatteriche naturali ed è perfetto per la pulizia del frigo, soprattutto quando si vogliono eliminare i cattivi odori. Come per i rimedi precedenti, anche in questo caso è necessario mischiare il succo del frutto con dell'acqua, magari mettendo la soluzione in uno spruzzino, così da rendere l'operazione più pratica.

Bicarbonato

Il bicarbonato mixato con l'acqua è l'ideale per rimuovere macchie e germi da frigo e freezer. Se si vogliono eliminare sporco e muffa con facilità, il consiglio è quello di rendere il composto più consistente, mentre per una pulizia generica basta una soluzione liquida.

Riso

Il rimedio fai da te più originale per pulire il frigo? Quello che si serve del riso. Sfregandolo sulle superfici sporche con una spugnetta umida, si possono scrostare anche le macchie più ostinate.

Sapone di Marsiglia

Se si cerca una soluzione super profumata per pulire il frigo, è necessario puntare sul sapone di Marsiglia. Bisogna ridurlo in scaglie prima di scioglierlo in acqua calda, al composto va aggiunta qualche goccia di olio essenziale e poi non resta che procedere con il lavaggio.

I 5 step da seguire per lavare frigorifero e freezer

Quando si decide di pulire frigorifero e freezer, è necessario avere almeno una mattinata libera a disposizione, visto che bisogna seguire una serie di facili step che però richiedono tempo e attenzione. Ecco tutto quello che bisogna fare prima e dopo il lavaggio.

1. Svuotare il frigo dai cibi

Al di là dei prodotti che si scegli di utilizzare durante la pulizia, è fondamentale mettere in pratica alcune piccole accortezze prima di cominciare. Dopo aver staccato la spina del frigorifero, è necessario svuotarlo, togliendo ogni cosa da ripiani e cassetti e buttando i cibi scaduti, andati a male o aperti da troppo tempo. Nei giorni successivi, si farebbe bene a tenere sotto controllo tutto quello che si mette in frigo, così da ridurre al minimo gli sprechi alimentari.

2. Staccare le componenti rimovibili

Le componenti rimovibili, ovvero i ripiani e i cassetti, possono essere tranquillamente rimossi per essere disinfettati separatamente. L'ideale è metterli in lavastoviglie ma si può optare anche per un lavaggio a mano, meglio se con un prodotto naturale.

3. Procedere con la pulizia

A questo punto, si può dare il via alla pulizia vera e propria, munendosi di spugnetta, bacinella piena d'acqua e un panno per il risciacquo. In questa fase è essenziale non dimenticare i guanti, soprattutto se si utilizzano detersivi e disinfettanti aggressivi che rischiano di rovinare la pelle.

4. Prevenire gli odori

Per evitare che si sviluppino cattivi odori, è necessario asciugare tutto accuratamente, reinserendo griglie e cassetti, così da riporre il cibo in modo ordinato. Si possono poi usare dei piccoli rimedi fai da te per contrastare potenziali puzze: il primo è una patata sbucciata messa in un angolo per una notte, il secondo è una o più fette di limone da lasciare sempre in un angolo e da cambiare una volta alla settimana.

5. Pulire il freezer

Come fare per pulire il freezer? Innanzitutto si devono passare in un altro congelatore i cibi congelati oppure riporli in una borsa frigo, successivamente è necessario lasciare l'anta aperta per far sì che si scongeli, magari velocizzando l'operazione servendosi di un phon. Una volta asciugata l'acqua proveniente dal ghiaccio sciolto, si può procedere con il lavaggio, stando bene attenti ad asciugare tutto alla fine, così che non si formi la muffa.