Sul grande schermo e nelle foto che appaiono sulle riviste fanno nascere l'invidia a ogni donna: sono le celebrities, che con i loro corpi perfetti e senza difetti sembrano delle dee. E' il potere del ritocco digitale che oggi esiste in ogni forma di media, anche se lo strumento più utilizzato per camuffare i difetti rimane sempre Photoshop. Il prima e dopo è davvero abissale. Curve e rotolini che spariscono, occhiaie e borse sono gli occhi che svaniscono nel nulla, difetti che vengono minimizzati e addirittura caratteristiche del volto che vengono mutate, dal colore degli occhi a quello dei capelli, i corpi vengono rassodati e i volti illuminati.

Photoshop ha cambiato la visione del corpo umano e di conseguenza ha anche influenzato il pensiero comune ed è un dato di fatto che tra gli adolescenti (e in particolar modo nel mondo femminile) ci sia la ricerca della bellezza e della forma perfetta, che al giorno d'oggi riflette i canoni proposti dai giornali. Dilaga la paura di essere in sovrappeso innescando il meccanismo della necessaria perdita di peso anche tra chi in sovrappeso non lo è. E' proprio per questo motivo che in Inghilterra ad esempio, Vogue UK ha promosso un documentario dedicato al ritocco fotografico per dimostrare che la perfezione non esiste e per distruggere quell'ideale di bellezza che troppo spesso diventa un problema.

Ma le tanto invidiate celebrities, come sono nella vita reale? Basta dare un'occhiata al video per capire che nonostante la natura sia stata molto generosa, è Photoshop a fare la differenza. Dal corpo di Kim Kardashian che viene assottigliato alla pelle di Madonna che torna compatta e luminosa perdendo rughe e imperfezioni, passando per modelle curvy che vengono digitalmente ritoccate per essere più magre. Al fianco delle celebrities ci sono esperti di bellezza, fotografi e maestri di Photoshop che ci propongono la loro immagine distorta ma nella vita reale sono "comuni mortali" con i loro difetti e le loro imperfezioni. Proprio come noi.