Le T-shirt sono capi basic che tutte abbiamo nel cassetto: possiamo indossarle al mattino o alla sera e utilizzarle in ogni stagione. Un capo evergreen, proprio come la classica t-shirt bianca, da abbinare in ogni occasione. Se amate le magliette in cotone con disegni, loghi o scritte, ma volete renderle uniche, potete realizzare T-shirt con effetto vintage fai da te: in poche mosse la vostra maglietta di cotone diventerà morbidissima, perdendo l'effetto rigido iniziale, e sarà personalizzata secondo il vostro stile. Ecco come fare.

Cosa fare prima di cominciare

Lavate la vostra t-shirt prima di cominciare: se dovrà perdere colore e restringersi, lo farà prima di essere invecchiata. Sceglietevi uno spazio dove lavorare: a seconda del metodo, infatti, potrete aver bisogno di una superficie ampia e resistente. Optate quindi per un piano di lavoro oppure agite sul pavimento o sull'asfalto del garage.

Se prima di creare l'effetto vintage volete restringere la vostra t-shirt, magari perché non è della vostra taglia, lavatela in lavatrice ad alta temperatura: a causarne il restringimento sarà il movimento rotatorio che fa urtare la maglietta di cotone contro il cestello. Spostate poi la t-shirt nell'asciugatrice e azionatela a temperatura media. Se l'indumento è scuro, risulterà più sbiadito, con una sorta di effetto polveroso. La vostra t-shirt si sarà ora ristretta e potrete procedere con la realizzazione dell'effetto vintage.

Effetto vintage con il sale

Se volete donare alle vostr t-shirt un effetto vintage e vissuto avrete bisogno solo di 2 ingredienti: acqua e sale. Immergete la vostra maglia di cotone in una bacinella con 250 ml di acqua fredda e 1/2 tazza di sale da cucina. Bisognerà poi tenerla in ammollo per 3 giorni, così da ottenere un perfetto effetto vintage. Trascorso il tempo necessario, strizzate la t-shirt, lavatela e fate asciugare all'ombra. Dovrete aspettare qualche giorno, ma il risultato è assicurato.

T-shirt invecchiata con carta vetrata

In alternativa potete donare un effetto invecchiato alla vostra t-shirt, utilizzando della carta vetrata. Se volete ottenere anche un effetto "usato", tagliate le maniche o la scollatura: utilizzate le forbici solo nel taglio iniziale, e poi procedete strappando a mano, così da ottenere un effetto "logoro". Procedete ora per ottenere l'effetto invecchiato: se volete che sia molto evidente, utilizzate una carta vetrata con una grana che sia almeno 100, e strofinatela sulle zone su cui volete agire. Lavorate principalmente sui bordi, quindi collo, maniche e cuciture. In alternativa potete utilizzare una grana grossa sulle zone del tessuto più resistenti, e una grana fine sulle parti più delicate. La carta vetrata sfilacerà le fibre e renderà anche il tessuto più morbido.

Tessuto ingiallito con acqua e tè

Se invece volete ottenere un effetto ingiallito su una T-shirt bianca, ma anche su altri capi, come i jeans, allora vi basterà immergeli in una bacinella con acqua e molte bustine di tè: più ne userete e più l'effetto sarà evidente. Tenete il capo in acqua e tè almeno per tutta la notte, ma anche per più tempo, se potete: molto dipenderà anche dall'effetto finale che volete ottenere.

Lavaggio in lavatrice per completare l'opera

Una volta eseguite le operazioni per invecchiare il tessuto della vostra T-shirt, sarà necessario lavarla. Mettetela in lavatrice a una temperatura media e utilizzate metà detersivo e metà additivo sbiancante: il detersivo favorirà anche la sfrangiatura, se avete tagliato maniche o scollatura. Asciugate bene il capo nell'asciugatrice o all'aria aperta ma lontano dai raggi del sole.