Volete lavare le borse ma non avete alcuna intenzione di farlo a mano? Per voi esiste una soluzione più rapida che non comporterà alcun tipo di fatica: potete passarle tranquillamente in lavatrice e farle tornare pulitissime e soprattutto igienizzate. Utilizzandole ogni giorno e poggiandole in ogni dove, dal pavimento ai sediolini dei mezzi pubblici, fino ad arrivare delle superfici non proprio igienizzate, si sporcano con particolare frequenza e spesso si dimentica che la presenza di batteri potrebbe mettere a rischio la propria salute. La cosa che in pochi sanno è che è esistono dei trucchi ben precisi per lavare le borse in lavatrice senza danneggiarle. A seconda del materiale in cui sono realizzate, si potrà optare per un lavaggio e un trattamento differente: ecco tutti i consigli da seguire per eliminare macchie, sporco e batteri da ogni tipo di borsa.

Quali borse possono essere lavate in lavatrice

Lavare le borse in lavatrice può sembrare insolito ma la verità è che con alcuni modelli lo si può fare tranquillamente, a patto che si seguano una serie di istruzioni per non rovinarle. Bisogna innanzitutto considerare il tessuto in cui sono realizzate: quelle in in tela e in stoffa possono essere passate in lavatrice, l'importante è assicurarsi che non abbiano parti rigide o in cartone che potrebbero danneggiarsi. Via libera, dunque, a zaini, tracolle di tessuto, shopper di stoffa, marsupi di tessuto, borsoni da palestra, pochette per il trucco, borse termiche, porta pranzo e tutte le borse che non hanno inserti in pelle. Per quanto riguarda le borse in pelle o in eco-pelle, infatti, è preferibile un altro tipo di lavaggio, visto che il contatto prolungato con l'acqua le farebbe rovinare.

Come lavare le borse in lavatrice senza rovinarle

  • Cosa fare prima di metterle in lavatrice – Per lavare le borse in lavatrice e farle tornare come nuove è necessario innanzitutto riempirle con stracci e asciugamani, così da evitare che si sformino. Nel caso in cui avessero perline, applicazioni di strass o semplicemente delle cerniere, è consigliabile inserirle in una retina da bucato o quanto meno in un vecchio collant, così da non farle sbattere nel cestello, causando danni all'oblò.
  • A quanti gradi impostare il lavaggio? – Il lavaggio deve essere a freddo (l'ideale è a 30°) con un detersivo neutro per capi delicati se non ci sono particolari macchie. Se si vuole optare per una pulizia più profonda, bisogna impostare la lavatrice a 40°, aggiungendo della candeggina delicata per capi colorati.
  • Come asciugare la borsa – La borsa dovrà poi essere lasciata ad asciugare naturalmente, stando bene attenti ad appenderla per i manici, così da non farle perdere la sua forma originale.
  • Bisogna usare l'ammorbidente? – Per avere un risultato ottimale si potrebbe inoltre sostituire l'ammorbidente con dell'aceto bianco: è un prodotto naturale che rende il tessuto morbidissimo.

Cosa fare con le macchie più ostinate

In alcuni casi sulle borse ci sono delle macchie piuttosto evidenti che fanno fatica a essere eliminate con un semplice lavaggio in lavatrice. È necessario dunque pretrattarle, così da evitare che rimangano degli aloni, utilizzando un detergente fatto in casa. Per realizzarlo è semplicissimo, basta mixare una tazza e mezzo d'acqua con un quarto di sapone di Marsiglia liquido, un quarto di tazza di glicerina e 10 gocce di olio essenziale profumato. Una volta smacchiato a mano il tessuto, si può mettere in lavatrice come indicato in precedenza. Dopo averla lasciata ad asciugare, la borsa sembrerà essere nuova.