Fa ancora freddo e non facciamo altro che lavare e stirare maglioncini e golfini. Per quanto possa essere calda e avvolgente la lana, il problema del lavaggio è lo spauracchio con cui mamme e nonne ci hanno da sempre terrorizzato. Avete l'incubo del maglioncino preferito ridotto ad un vestitino per bambole? Ebbene, dimenticatelo! Lavare la lana non è così complicato e possiamo addirittura lavarla in lavatrice. Non sarà come lavare i jeans, perchè c'è bisogno di maggiore attenzione, ma non dubitate che potrete vincere anche questa sfida.  Ecco come lavare la lana in lavatrice e i segreti per un'asciugatura perfetta

I consigli di lavaggio per non far infeltrire lana

La paura maggiore del lavaggio in lavatrice è che la lana possa infeltrire, ma è un ostacolo che possiamo evitare. La prima cosa da fare è leggere l'etichetta: ci sono infatti alcuni capi in la che vanno lavati esclusivamente a mano. Nel caso invece, potete lavarli in lavatrice, mettete insieme tutti i capi di lana che volete lavare: forse non lo sapevate, ma uno dei vantaggi della lana è che non rilascia colore, quindi non c'è pericolo che scambi. Facciamo attenzione a non caricare troppo il cestello: diciamo che per essere sicure di non sbagliare, deve essere pieno per metà, così i panni non si schiacceranno. Utilizzate un detersivo molto delicato, apposito per la lana, e non dimenticate di utilizzare anche l'ammorbidente: potete aggiungere all'acqua di lavaggio anche un ammorbidente naturale, come l'aceto. Selezionate il programma adatto alla lana, o comunque un programma per capi delicati, con la centrifuga al minimo, e posizionate il termostato non oltre i 30°. L'attenzione che usate anche per lavare i vestitini dei neonati sarà perfetta per i nostri capi di lana migliore. L'importante è estrarre i panni dalla lavatrice appena finito il lavaggio: se non vogliamo utilizzare la centrifuga, strizziamo i capi di lana in un asciugamano. Per non far infeltrire la lana, poi, evitate sempre la lunga permanenza dei capi nell'acqua.

Come asciugare i capi in lana

Dopo averli strizzati per bene, sembreranno quasi asciutti. Ricordate poi di stendere i capi in lana sempre in orizzontale, meglio se su di un asciugamano, per evitare che perdano la forma. Se è estate, mettiamoli al sole per circa un'ora, evitando però le ore in cui il sole è più forte, in quanto potrebbe rovinare i nostri maglioni. In inverno invece, per evitare di infeltrirli, non asciugateli troppo vicino a una fonte di calore, come i caloriferi. Utilizzate invece uno stendino da vasca da bagno: otterrete così una ventilazione completa dei vostri capi in lana e un'asciugatura rapida.