Che sia intero, bikini, in lycra o con applicazioni il costume da bagno deve essere lavato con attenzione, per non rovinarlo. Durante l'estate  indossiamo i costumi anche tutti i giorni quando siamo in vacanza e, dopo una giornata di mare o di piscina, bisogna lavarli a fondo, cercando di proteggere la fibra e i colori, così da preservarli al meglio, anche prima di riporli. Scopriamo allora come lavare il costume da bagno nel modo giusto, a mano e in lavatrice, senza rovinarli.

Operazioni preliminari

La prima cosa da fare, dopo il bagno in mare o in piscina, è una doccia veloce per eliminare salsedine o cloro, che possono scolorire e rovinare il vostro costume di bagno, con il passare del tempo. Importante poi rimuovere la sabbia che si insinua nelle fibre: passate il costume sotto un getto di acqua fredda, allargandolo delicatamente per eliminare tutta la sabbia, anche nelle parti più interne. Lasciatelo poi in acqua tiepida per almeno mezz'ora, strizzatelo e lasciatelo asciugare. Non appena sarà asciutto spazzolatelo delicatamente. Prima di procedere al lavaggio, poi, leggete l'etichetta e seguite le indicazioni di lavaggio: bisogna fare attenzione, soprattutto quando si tratta di costumi dai tessuti delicati o che hanno pailettes, brillantini o ricami, che potrebbero rovinarsi facilmente.

Macchie lasciate dalle creme solari? Ecco come eliminarle

Se il vostro costume da bagno si è macchiato con la crema solare, bisognerà agire in modo mirato utilizzando aceto o bicarbonato: applicateli sulla macchia direttamente e lasciate agire per un quarto d'ora. In alternativa potete diluirli nell'acqua tiepida, lasciando il costume in ammollo. Il bicarbonato è più adatto per i costumi bianchi, mentre l'aceto per quelli colorati, in quanto aiuta a fissare il colore ai tessuti, mantenendoli brillanti più a lungo.

Lavaggio a mano con sapone delicato o aceto

Il lavaggio a mano è sicuramente quello più consigliato per i costumi da bagno, soprattutto a causa di applicazioni o imbottiture che si potrebbero rovinare. Per procedere con il lavaggio a mano riempite una bacinella con acqua tiepida e detergente per capi delicati. Massaggiate delicatamente il costume, senza strofinare, e lasciatelo in ammollo per almeno un'ora. Sciacquate poi sotto acqua corrente fino a quando non ci saranno più residui di sapone. Una volta lavati evitate di strizzarli, per non rovinare gli elastici, e stendeteli all'ombra e al riparo dalla luce diretta del sole: quelli colorati potrebbero infatti scolorirsi, mentre quelli bianchi ingiallirsi.

In alternativa potete lavare i costumi anche in acqua tiepida e aceto, soprattutto alla fine delle vacanze, prima di riporli. L'aceto bianco, infatti svolge anche un'azione disinfettante: aggiungete 1/2 bicchiere di aceto per ogni litro di acqua, lasciate i costumi in ammollo e risciacquate delicatamente. Procedete poi con l'asciugatura lontano dai raggi del sole.

Lavaggio in lavatrice? Solo ogni tanto

Ogni 5-6 lavaggi a mano, potete lavare i costumi anche in lavatrice, per eliminare più a fondo cloro e salsedine. In questo caso scegliete il lavaggio più delicato e impostate la temperatura a 30° oppure a freddo e non impostate la centrifuga. Per proteggere i vostri costumi, inseriteli all'interno di una federa di cuscino o negli appositi sacchetti che si utilizzano per i reggiseni. In questo modo anche il lavaggio in lavatrice sarà delicato, preservando il vostro costume da bagno.

Come riporli nel modo giusto

Una volta asciutti, i costumi devono poi essere riposti nel modo giusto, soprattutto a fine estete, quando dovranno essere messi via per alcuni mesi. La prima cosa da fare è accertarsi che siano ben asciutti: se dovessere essere leggermente umidi, passateli con il phon ad aria fredda, così da asciugarli bene. Piegateli poi in modo accurato: per quanto riguarda gli slip e le mutandine del costume, non forzate mai gli elastici. Posizionate poi le coppe una dentro l'altra, proprio come si fa per i reggiseni. Evitate poi di riporre i costumi in sacchetti di nylon o di plastica, in quanto si tratta di materiali che non lasciano passare l'aria e che potrebbero rovinare gli elastici e favorire la comparsa di cattivi odori. Meglio riporli in sacchetti di stoffa, utilizzandone uno per ogni costume, così da preservarli al meglio