Quando le vacanze sono vicine ci immaginiamo già nel luogo in cui abbiamo programmato il nostro viaggio, in attesa del momento di partire. Che si tratti di destinazioni di mare, di montagna o di città d'arte, arriverà presto il momento di fare la valigia: dramma della partenza un po' per tutti. Bisogna però dedicare il giusto impegno per preparare la valigia perfetta per le vacanze. Scopriamo allora in che modo sistemare scarpe, vestiti e accessori, e cosa non può mancare in base alle diverse destinazioni: consigli preziosi per preparare la valigia senza stress.

Scegliete abiti facili da abbinare

Uno dei segreti per preparare la valigia perfetta, è quello di scegliere capi facilmente abbinabili, stilando anche una lista, se preferite, così da non portare troppi vestiti. Si tratta solitamente di un paio di jeans o pantaloni con canotta,  t-shirt, e maglioncino tinta unita, di diversi colori, da abbinare tra loro. Per le donne non può mancare una gonna nera a cui abbinare un paio di top, con due paia di scarpe: uno comodo da giorno e uno da sera. Consigliati anche i leggins, che possono essere arrotolati senza occupare spazio, e che possono tornare sempre utili, permettendoci di variare gli outfit, ma con una valigia leggera. Importantissimo quindi utilizzare gli stessi capi per più combinazioni. Prima di sistemare le cose in valigia, mettete i vestiti, la biancheria, i pigiami e gli accessori sul letto, così da ricontrollarli ed, eventualmente, eliminare qualcosa.

Scarpe sul fondo e regola del "tappabuchi"

Nella composizione della valigia, mettete sempre le scarpe sul fondo, all'interno delle loro dust bag, oppure avvolte in un sacchetto. Posizionatele ai lati e lungo i bordi del bagaglio. Una volta sistemate le scarpe, controllate gli spazi rimasti tra un paio di scarpe e l'altro. In questi casi, infatti, vale bene la regola del "tappabuchi", riempire cioè quegli spazi vuoti con costumi, underwear e capi che non si stropicciano, e che potete quindi sistemare senza problemi.

Vestiti stesi o arrotolati? Tecniche per guadagnare spazio e non stropicciarli

Riguardo a come sistemare i capi in valigia, è importante il modo di piegarli: c'è chi preferisce lasciarli stesi e chi invece li arrotola. In realtà potreste adottare anche una tecnica mista: sistemate gonne, pantaloni  e abiti pesanti sul fondo senza piegarli. Lasciate le parti più lunghe fuori dai bordi, così fungeranno da divisori per i capi che appoggerete sopra. Arrotolate quindi maglioni, t-shirt, canotte e giubbotti leggero, separandoli con le gambe dei pantoloni che avete ancora da sistemare in valigia. Mettete le camicie nel penultimo strato, e utilizzate una cintura per mantenere il collo dritto. Posizionate nell'ultimo strato vestiti in tessuti leggerissimi e che non si stropicciano. Prima di chiudere la valigia, mettete un vecchio foulard o un capo che non utilizzate più: nel caso dovesse incepparsi la cerniera della valigia, infatti, non rovinerete i vostri capi più preziosi.

Piccoli beauty case per make up e creme

Solitamente, sopratutto quando si tratta di viaggi lunghi, un beauty case grande non entra in valigia. In questo caso, allora, vale sempre la regola del tappabuchi. Procuratevi piccoli beauty case, nei quali suddividerete i prodotti in base alla loro funzione: trucco da giorno, da sera, creme viso, crema protettita, smalti, ecc.., e sistemateli nelle zone vuote della valigia.

I capi che non devono mai mancare in base alle diverse destinazioni

Una volta visto come preparare la valigia perfetta per le vacanze, scopriamo quali sono i capi che proprio non possono mancare in base alla meta della vostra vacanze. Se la vostra destinazione è il mare o una meta esotica, in valigia non potranno mancare almeno 2 costumi, abitini leggeri, parei e copricostume che, all'occorrenza, potete utilizzare anche per una passeggiata, cappello di paglia, un paio di pantaloni bianchi lunghi, da abbinare a t-shirt e canotte di diversi colori e fantasie. Ai piedi non potranno mancare infradito in gomma per la spiaggia, sandali flat gioiello per il giorno e per la sera, e un paio di sandali con il tacco. Per le mete esotiche non dimenticate anche scarpe comode chiuse, per eventuali escursioni.

Se la vostra destinazione è la montagna, invece, portate in valigia dei bermuda, meglio se con le tasche, e 4-5 t-shirt da intercambiare. Non possono poi mancare felpa, pile e kway, utile in caso di pioggia, ma anche un dolcevita e pantalone strech in lana e un piumino avvitato per la sera e per le gite. Ai piedi scarpe da camminata adatte alle escursioni. Riguardo ai colori, preferite tinte di bosco, quindi verde, marrone, beige, per le passeggiate in città, e colori vivaci per le escursioni in montagna.

Per visitare città d'arte sono d'obbligo vestiti leggeri in lino o cotone, ma anche gonne o pantoloncini al ginocchio, sempre in tessuti naturali. Le scarpe dovranno essere comode, traspiranti e, possibilmente, con il tallone ammortizzato. In alternativa potete optare per i sandali tipo trekking, freschi e comodi. Necessario anche un cappellino di paglia per proteggersi dal sole durante le file ai musei e ai luoghi d'arte. Portate poi sempre con voi una borsa capiente e leggera, per avere tutto l'occorrente a portata di mano.