Sai come eliminare le macchie di cenere? Può capitare di sporcare abiti, camicie e pantaloni con la cenere della sigaretta o del camino, in quel caso è bene sapere quali sono le cose da fare per tamponare la macchia e fare in modo che dopo il lavaggio non rimangano aloni e macchie, soprattutto se si tratta di capi bianchi o di colore chiaro. Scopriamo allora come eliminare le macchie di cenere dai vestiti in modo rapido ed efficace seguendo degli utili consigli e utilizzando un semplice rimedio della nonna per un risultato perfetto.

Macchie di cenere: come eliminarle passo dopo passo usando la cipolla come rimedio naturale

Le macchie di cenere possono essere difficili da eliminare, soprattutto se agiamo in modo sbagliato già prima del lavaggio. Bisogna seguire degli utili consigli per la fase di prelavaggio se vogliamo che i nostri capi ritornino bianchi e senza aloni. Prima del trattamento fate sempre una prova sul tessuto per verificarne la resistenza, altrimenti portatelo in tintoria.

Cosa fare prima del lavaggio

Cosa fare quindi appena ci si sporca con la cenere? Può capitare di rovesciare il posacenere oppure che la cenere accumulata su una sigaretta, cadendo, sporchi inevitabilmente i nostri abiti. Ecco gli accorgimenti da mettere in atto per evitare di peggiorare la situazione, così da rendere più semplice la fase di lavaggio.

  • Evitate di strofinare sulla macchia: spesso si tende d'istinto voler eliminare subito la cenere con degli errati sfregamenti: in questo caso la cenere penetra nel tessuto allargando la macchia.
  • Sbattete il tessuto dando un colpo secco nella parte superiore alla macchi, evitando che le mani vengano in contatto con la cenere.
  • Se vi trovate fuori casa, e non potete agire subito, fate asciugare la macchia e poi provate a sciacquare con acqua fredda nel verso opposto alla macchia, in questo modo si eliminerà almeno in modo parziale la cenere.
  • Se siete in casa allora potete provare con il prelavaggio: mescolate sapone di Marsiglia e acqua fredda, una volta creata una sorta di cremina, applicatela sulla macchia senza strofinare e poi lavate normalmente.

Cipolla per eliminare cenere e aloni gialli

Invece del prelavaggio con il sapone di Marsiglia potete provare un altro rimedio della nonna davvero molto inusuale e semplice, si tratta della cipolla. Questo semplice alimento sarebbe infatti in grado di assorbire la cenere prevenendo ogni alone giallo, soprattutto se si tratta di capi chiari o bianchi. Ecco come utilizzarla:

  • Tagliate la cipolla a metà;
  • poggiatela per circa mezz'ora sulla macchia o sulle macchie;
  • non strofinate per evitare di espandere l'alone;
  • passato il tempo necessario, lavate il capo a mano o in lavatrice a medie temperature. Una volta asciutto non ci saranno aloni.

Per i tessuti delicati verificatene la resistenza prima di utilizzare questo metodo.

Cosa fare se dopo il lavaggio resta l'alone giallo?

Dopo tutti gli accorgimenti, il prelavaggio e l'uso della cipolla, può capitare di ritrovarsi aloni gialle sui vestiti, soprattutto in caso di cenere di camino, che di solito è più persistente. In questi casi ci sono dei metodi da provare per far tornare bianchi i nostri capi.

  • La prima cosa da fare è provare a lavare il capo macchiato due volte consecutive in lavatrice, magari aggiungendo al lavaggio un po' di candeggina, se si tratta di capi bianchi.
  • In caso di capi delicati meglio lavarli a mano utilizzando acqua tiepida, sapone di Marsiglia e un cucchiaio di bicarbonato per un litro di acqua. Mettete in acqua e strofinate leggermente. Lasciate in acqua tutta la notte e poi ripetete l'operazione, sciacquate e stendete all'ombra.