Le cuticole, dette anche pellicine, sono il piccolo ispessimento che si trova alla radice delle unghie: spesso si pensa che si tratti soltanto di un fastidioso inestetismo in quanto, quando sono troppo spesse, rigide e poco curate possono rovinare la manicure, ma in realtà le cuticole hanno una funzione di protezione della matrice dell'unghia per evitare che batteri e impurità possano intaccarne la ricrescita. La cura delle cuticole si suddivide in due scuole di pensiero: la prima sostiene che la rimozione delle cuticole sia un passaggio fondamentale della manicure, mentre la seconda crede che rimuovere le cuticole sia addirittura dannoso. Quello che è certo è che trattandosi di una zona molto delicata è necessario agire in modo molto delicato se sceglie di realizzare una manicure fai da te, se invece non si è esperti è meglio affidarsi alle mani esperte di un'estetista o di un'onicotecnica. Ecco quali sono i passaggi per rimuovere le cuticole nel modo corretto senza rovinare le unghie.

1.Ammorbidisci le cuticole

La prima cosa da fare sarà ammorbidire le cuticole, per rendere più facile la successiva cura e rimozione. Ti basterà immergere le mani in una bacinella dove avrai sciolto dell'amido di riso oppure qualche goccia di olio di mandorle, e lasciarle in acqua per circa 10 – 15 minuti. Trascorso questo tempo asciuga delicatamente le mani tamponandole con un asciugamano, avendo cura di asciugare completamente la radice dell'unghia e procedi con il passaggio successivo che ammorbidirà ulteriormente le unghie.

2.Applica l'olio per cuticole

Per rendere le cuticole ancora più morbide puoi applicare un olio per cuticole, massaggiandolo per qualche secondo su ogni unghia, insistendo in particolar modo alla radice. In alternativa all'olio puoi utilizzare anche un prodotto specifico per sciogliere le cuticole: si tratta di prodotti liquidi o cremosi che idratano e ammorbidiscono le pellicine in modo che sia più semplice lavorarle nel passaggio successivo con il bastoncino d'arancio. In questo passaggio il prodotto andrà massaggiato con movimenti circolari alla radice dell'unghia.

3.Spingi indietro le cuticole

È uno dei passaggi più delicati, da effettuare con un bastoncino in legno d'arancio in modo che l'azione non sia troppo aggressiva oppure quando la cuticola è particolarmente resistente con uno spingicuticole in acciaio. Inizia a modellare delicatamente le cuticole spingendole verso la mano, in modo che siano meno visibili: il movimento dovrà essere dolce, senza esercitare troppa pressione perchè, qualora l'azione fosse troppo insistente si rischierebbe di irritazione la zona di ricrescita dell'unghia, talvolta causando anche fastidiosi taglietti e sanguinamenti.

4.Se necessario rimuovi le cuticole

Se dopo aver spinto le cuticole ti accorgi che nonostante il lavoro con il bastoncino d'arancio alcune pellicine sono ancora sollevate o troppo visibili, procedi con il taglia cuticole alla loro rimozione. Anche in questo caso il movimento dovrà essere delicato e non dovrai esercitare una pressione sull'unghia, perché potresti rovinarla. Procedi quindi delicatamente, tagliando la cuticola senza mai tirarla.

5.Idrata le cuticole

Dopo aver sistemato o rimosso completamente le cuticole a seconda delle esigenze puoi procedere con la tua manicure: se invece vuoi lasciare le tue unghie al naturale e senza smalto assicurati di idratare sia le unghie che le cuticole. Puoi utilizzare l'olio per cuticole con cui le hai ammorbidite durante i primi passaggi oppure una crema appositamente studiata per nutrire la delicata zona delle unghie, massaggiandola sia sulle cuticole che sulla superficie dell'unghia.