Nessuno è immune dalle occhiaie, tranne pochissimo fortunati: la zona del contorno occhi è la parte più delicata del viso, perché in questa zona la pelle è estremamente sottile. Per questo motivo è la prima zona a segnarsi con occhiaie, borse e linee di espressione. Le occhiaie possono dipendere da diversi fattori: la stanchezza sicuramente incide molto sullo sguardo, che diventa stanco e segnato, ma le occhiaie possono comparire anche per lo stress eccessivo, per problemi di allergie o intolleranze oppure per problematiche mediche di altra natura. Con il trucco possiamo camuffarle, anche se una lieve ombreggiatura può restare: se vogliamo coprirle del tutto dobbiamo tenere presente che l'effetto del trucco sarà più pesante e artificiale. Quello che è certo che non esiste un solo tipo di occhiaia: spesso infatti i cerchi attorno agli occhi assumono colori differenti, e per questo motivo devono essere truccate in modo diverso.

Tipologie di occhiaie

Il colore dell'occhiaia può variare a seconda del tipo di carnagione ma anche a causa della forma del viso: chi ha uno zigomo molto pronunciato, nella maggior parte dei casi presenta un solco più profondo nella zona oculare, che diventa quindi più violaceo e scuro. I colori che può assumere l'occhiaia sono principalmente tre: viola, blu e marrone.

Occhiaia viola

Sono le occhiaie più diffuse sulle pelli chiare: essendo la pelle molto sottile nel contorno occhi, diventa in alcuni casi così "trasparente" da lasciare intravedere le venette presenti nella zona oculari, dando vita così a un'occhiaia pronunciata. Fondamentale in questo caso scegliere il correttore giusto, perché la colorazione sbagliata potrebbe renderla grigia, dando allo sguardo un aspetto ancora più stanco e spento.

Occhiaia blu

È il tipo di occhiaia presente sulle pelli dall'incarnato intermedio oppure olivastro, anche se spesso la differenza da quella viola è davvero minima. Anche in questo caso l'ombreggiatura bluastra conferisce allo sguardo un aspetto stanco e poco luminoso ed è quindi necessaria una correzione cromatica che vada a illuminare.

Occhiaia marrone

Le pelli medio scure e scure presentano invece un'occhiaia marrone, spesso molto difficile da trattare perché particolarmente intensa e profonda. In questo caso spesso anche la palpebra superiore è più scura e necessita di una correzione.

Occhiaie con solco

Sono le occhiaie che compaiono a causa della conformazione del cranio: zigomi pronunciati o occhi infossati creano un solco nella zona oculare che per natura è più scuro rispetto al resto della pelle. Questo tipo di occhiaie tende solitamente al viola o al grigio, ed è fondamentale illuminarla per dare nuova luce allo sguardo.

Come coprire le occhiaie

Per coprire le occhiaie è necessario intervenire con un correttore, ma prima ancora di pensare al trucco, è fondamentale idratare la zona con un contorno occhi nutriente. Più la pelle sarà morbida ed elastica, più otterremo un effetto soft e naturale. Quando la pelle del contorno occhi è particolarmente secca invece si rischia di creare un effetto pesante che peggiora con il passare delle ore, perché il correttore si sedimenta nelle linee di espressione. In alternativa al correttore puoi utilizzare anche un primer colorato, da applicare prima di iniziare a truccare il viso solo nella zona del contorno occhi: ti aiuterà a neutralizzare l'occhiaia, sulla quale potrai poi andare ad applicare un correttore color carne per illuminare la zona e uniformarla

1.Scegliere il colore del  correttore: il colore del correttore andrà scelto in funzione del tipo di occhiaia: chi ha l'occhiaia viola dovrà scegliere un correttore a base gialla, mentre chi ha l‘occhiaia blu dovrà utilizzare un correttore pesca. Le occhiaie marroni potranno invece essere camuffate con un colore aranciato. Cosa fare invece quando l'occhiaia è molto profonda ed è presente un solco nel contorno occhi? Per camuffare quest'ombra è necessario utilizzare un correttore di un tono più chiaro rispetto alla propria pelle per creare un effetto ottico riempitivo e illuminare la zona.

2.Scegliere il tipo di correttore: il consiglio è di prediligere correttori fluidi a quelli in stick e cremosi: questi ultimi hanno una coprenza maggiore, ma l'effetto sarà molto meno naturale. Meglio quindi utilizzate texture leggere, da picchiettare con le dita oppure sfumare con un pennello.

3.Applicazione del correttore colorato: applica il tuo correttore cromatico prima del fondotinta. Tampona il correttore con i polpastrelli scaldando il prodotto, oppure utilizza una spugnetta o un pennello dalle setole morbide per sfumare. Ricorda di lavorare bene l'angolo interno dell'occhio, in modo da illuminarlo.

4.Applicazione del correttore neutro: per camuffare completamente l'occhiaia applica poi un correttore neutro, per dare luce alla zona perioculare e illuminare lo sguardo. Anche in questo caso tamponalo con le dita o con una spugnetta: se scegli l'applicazione con il pennello non tirare il prodotto, ma sfumalo con movimenti circolari.

5.Fissare il correttore: dopo aver applicato il correttore e il fondotinta, fissa il contorno occhi con un velo leggerissimo di cipria, per garantire una tenuta maggiore al trucco.