Conservare i vestiti è un lavoro che ci tocca almeno due volte l'anno per i cambi di stagione. C'è bisogno di riporli per bene e di organizzare gli spazi per fare in modo che non si rovinino. Innanzitutto si dovrebbero eliminare tutti i capi di abbigliamento con non utilizziamo più per fare spazio e liberarci del superfluo. Inoltre è fondamentale lavare bene tutto e assicurarci che siano ben asciutti. Vediamo come riporre gli abiti nel modo migliore in base alle diverse esigenze e ai capi che dobbiamo conservare.

Consigli per conservare al meglio gli abiti

Ci sono diversi modi di conservare gli abiti: nell'armadio, nelle scatole, sottovuoto o nei sacchetti per abiti. Vediamo come!

Conservare i vestiti nell'armadio

Soprattutto coloro che hanno ampi armadi possono conservare gli abiti nella parte alta dell'armadio lasciando quelli che usa ogni giorno nella parte bassa. Approfittate per pulire l'armadio prima di riporre gli abiti, utilizzando una soluzione con mezzo litro di acqua, 2 cucchiai di bicarbonato e 1 cucchiaio di aceto bianco. Così il guardaroba sarà igienizzato e pulito in modo naturale.

Riporre gli abiti nelle scatole

Se non avete un armadio grande risulteranno molto utili scatole e contenitori per conservare gli abiti in modo pulito e ordinato, scegliete quelle in plastica o in tessuto evitando quelli in cartone che attirano parassiti. Potreste poi riporle in un ripostiglio, l'importante è che sia un luogo asciutto e non umido, quindi da evitare soffitte, cantine o garage ma, se per motivi di spazio proprio non potete evitarlo, scegliete scatole di plastica, magari di quelle con le rotelle, così i vestiti saranno più protetti. Una volta sistemati, etichettate le scatole per ricordare cosa avete conservato e mettete all'interno della naftalina che non deve stare però a diretto contatto con gli abiti, in alternativa potete aggiungere alcune confezioni di gel di silice. Un altro rimedio è inserire in appositi sacchetti lavanda, alloro, chiodi di garofano o rosmarino. Un consiglio è non riempire troppo le scatole, perché può entrarci la polvere e perché i vestiti potrebbero sgualcirsi.

Conservare gli abiti sottovuoto

Per chi ha poco spazio, la soluzione ideale è conservare i vestiti sottovuoto, un sistema utile soprattutto per cappotti e giubbotti che sono ingombranti. In commercio ci sono dei sacchetti di plastica, di diverse misure, che hanno una valvola. Una volta piegati i vestiti e inseriti nel sacchetto,basterà aspirare con il tubo dell'aspirapolvere l'aria attraverso la valvola. I vestiti si conserveranno in perfette condizioni e non ci sarà bisogno di proteggerli con la naftalina perché, sottovuoto, saranno protetti dalle tarme.

Conservare i vestiti invernali nei sacchetti per abiti

Chi dispone di una cantina asciutta e al riparo dall'umidità, può utilizzare, per conservare gli abiti, i sacchetti per vestiti che si possono acquistare di diverse misure e materiali. Questo sistema è utile soprattutto per sistemare cappotti, abiti da uomo, e tutti quei capi che si rovinerebbero in una scatola. Una volta chiusi per bene nei sacchetti, e inserito delle bustine di gel di silice per mantenerli asciutti, potete utilizzare un angolo della cantina mettendo uno stender (porta abiti utilizzati nei negozi) dove appendere gli abiti.

Come lavare e curare i vestiti prima di conservarli

Vediamo come lavare gli abiti prima di riporli in modo da ritrovarli freschi e profumati. Ecco i rimedi casalinghi semplici ed economici!

Usare lo shampoo per bambini per il lavaggio: usando lo shampoo per bambini saremo sicuri di non sbagliare. Rispetto a quello per adulti, infatti, lo shampoo per bambini è più delicato e rende meglio se diluito in acqua. L'importante è usare sempre acqua fredda, anche se li laviamo in lavatrice, e stenderli prima sui termosifoni per un'oretta e poi al sole. E se sugli abiti

Zucchero per ridare luce alla seta: la seta è molto delicata ma, più che rivolgerci direttamente alla lavanderia, proviamo a trovare una soluzione più economica. Per ridare vita alla seta, dopo averla lavata con tutte le accortenze del caso, sciogliamo una bella manciata di zucchero in una bacinella e mettiamo a bagno il capo. Pure la stoffa più spenta e maltrattata, sembrerà rinascere! Risciaquiamo in acqua corrente dopo aver lasciato a riposo almeno 15 minuti. Per stendere i capi di seta al sole, usiamo le grucce con cui li conserviamo in armadio, così manterranno la loro forma perfetta.

Asciugare i panni velocemente con l'asciugatrice: un trucco per asciugare più in fretta i panni  quello di caricare a metà l'asciugatrice e i panni saranno asciutti nella metà del tempo. Per mantenere maglioni e piumini gonfi e voluminosi, mettiamo una pallina da tennis nell'asciugatrice e il gioco è fatto!

Come eseguire una stiratura perfetta: un metodo per stirare la metà e ottenere comunque capi perfettamente intonsi è quello di mettere un foglio di alluminio sull'asse da stiro: stirando un lato del nostro indumento, l'alluminio catturerà il calore e lo trasmetterà all'altro lato del capo. In questo modo, eviteremo di stirare entrambi i lati di tutti i capi, risparmiando la metà del tempo.

Mai più abiti giù dalle grucce: quante volte tiriamo fuori le grucce dall'armadio e ci rendiamo conto che sono vuote?Può capitare, infatti, che cappotti, camicie e giacche scivolino giù dagli appendiabiti rendendo completamente inutile il fatto che li abbiamo riposti con cura. Impariamo qualche facile trucco, come ad esempio agganciare degli elastici alle spalle dei cappotti e delle giacche per non farli cadere: ovviamente devono essere elastici non troppo stretti, altrimenti avremo delle fastidiose grinze.