La margherita (nome scientifico Leucanthemum che significa fiore bianco) è tra i fiori più belli e amati. Seppur delicato è davvero molto semplice da coltivare per avere balconi e terrazzi sempre fioriti. È però importante sapere quando e come piantarla, oltre alle cure necessarie per mantenerla fiorita tutto l'anno. Vediamo allora come coltivare la margherita seguendo delle semplici indicazioni.

Come coltivare la margherita e farla fiorire tutto l'anno

Anche se la margherita è un fiore tipicamente primaverile è possibile farla fiorire tutto l'anno con le giuste cure.

Quando coltivarla e materiale necessario

Le margherite sono davvero semplici da coltivare, il periodo migliore è la primavera quindi potete farlo già dal mese di marzo. Fiorisce sia in inverno che in primavera quindi avrete sempre i suoi fiori e non la vedrete mai seccare, soprattutto se la mantenete ad una temperatura mite. Ma, cosa vi occorre per coltivare la margherita? Avrete bisogno di un vaso, la grandezza dipende dal numero di margherite che volete piantare, terriccio e sabbia per drenare il terreno e della pellicola trasparente. Potete coltivarla sul balcone o sul terrazzo per poi trapiantarla in giardino.

Coltivazione per semina

La margherita può essere coltivata in vari modi ma la semina è il metodo più semplice e quello più utilizzato. Riempite il vaso con uno strato di sabbia: servirà a mantenere il terreno ben drenato evitando così pericolosi ristagni d'acqua che potrebbero far marcire la pianta. Aggiungete poi il terreno e inserite i semi, dopodiché ricoprite con altro terreno. Una volta terminato innaffiate con dell'acqua demineralizzata, priva della componente calcarea. Ora coprite il vaso con della pellicola trasparente così da far crescere il fiore più velocemente. Mantenete sempre il terreno un po' umido ed eliminate la plastica solo nel momento in cui il fiore germoglierà. Ora potete decidere se lasciare le margherite in vaso o trapiantarle in giardino.

Crescita ed esposizione

Per far crescere la margherita in buona salute posizionate il vaso in una zona luminosa, così che lo stelo si mantenga sempre ben dritto. È importante inoltre che la margherita non subisca sbalzi di temperatura e che non sia soggetta a correnti d'aria, che potrebbero rovinare il fiore.

Innaffiatura e travaso

Innaffiate le margherite una volta al giorno in inverno e fino a due volte in estate, quando il calore può seccare troppo il terreno: ricordate di non bagnare mai direttamente il fiore ma solo il terreno. Per il travaso aspettate la primavera, verso maggio, e spostatele in un vaso più grande. Se a fine stagione trovate delle corolle appassite, tagliatele così da agevolare la crescita di nuovi fiori.