Come calcolare il giorno di Pasqua? Ecco come si stabilisce la data giusta

Sapete perché Pasqua non ha una data fissa? Il calcolo ha a che fare con l’ingresso della primavera e con le fasi lunari. Ecco come si calcola e perché viene sempre di domenica.
A cura di Redazione Donna

Perché il giorno di Pasqua cambia ogni anno? La Pasqua cristiana si festeggia la domenica successiva al primo plenilunio di primavera, per questo parliamo di festività mobile: varia infatti in base al ciclo lunare. Il calcolo della domenica pasquale è però semplice: basta consultare un semplice calendario che riporti anche le fasi lunari. Ma ecco come stabilire la data di Pasqua e quali sono gli intervalli di variazione in base ai quali avremo una Pasqua alta, media o bassa.

Fasi lunari ed equinozio di primavera: perché la data di Pasqua non è fissa

La Pasqua cristiana cade quindi la domenica successiva al primo plenilunio dopo l'equinozio di primavera, che si verifica tra il 20 e il 21 marzo: anche se la chiesa, per semplificare il calcolo, stabilisce convenzionalmente l'equinozio sempre il 21 marzo. La Pasqua può quindi cadere in un arco di tempo che va dal 22 marzo fino al 25 aprile.Se la prima luna piena di primavera di verificasse il 21 marzo e se quel giorno fosse sabato, allora Pasqua sarebbe il giorno dopo, quindi il 22 marzo. Se invece il plenilunio si verificasse il 20 marzo, allora bisognerebbe aspettare altri 29 giorni per la successiva luna piena, quindi il 18 aprile: in questo caso il giorno di Pasqua cadrebbe il 25 aprile. Questo sistema è stato stabilito nel IV secolo dal Concilio di Nicea I, mentre prima esistevano diversi usi locali per stabilire la data da seguire, e tutti erano legati alla Pasqua ebraica: la Pasqua cristiana si discosta però da quella ebraica per due motivi: cade sempre di domenica, giorno della risurrezione di Cristo, e per il calcolo non si segue il calendario ebraico. La data della Pasqua è calcolata infatti in base al calendario giuliano dagli ortodossi, e in base al calendario gregoriano da cattolici e protestanti.

Pasqua alta, media o bassa? Ecco quali sono gli intervalli di variazione del giorno della Risurrezione

Come abbiamo visto il limite più basso è il 22 marzo: nel caso in cui la luna piena coincidesse con l'ingresso della primavera il 21 marzo, mentre il limite più alto è il 25 aprile. In merito a quando cade il giorno di Pasqua nell'intervallo di varianzione individuato parleremo di Pasqua bassa tra il 22 marzo e il 2 aprile; Pasqua media dal 3 aprile al 13 aprile e Pasqua alta dal 14 aprile al 25 aprile. È importante ricordare poi che dalla data del giorno di Pasqua derivano altre due feste cristiane: 47 giorni prima comincia la Quaresima con il mercoledì delle Ceneri, giorno dopo Carnevale, mentre 50 giorni dopo, incluso il giorno di Pasqua, si celebra la Pentecoste.

Come calcolare la giusta forma delle sopracciglia: la tecnica per uno sguardo perfetto
Come calcolare la giusta forma delle sopracciglia: la tecnica per uno sguardo perfetto
Perché Pasqua cade ogni anno in una data diversa?
Perché Pasqua cade ogni anno in una data diversa?
Giorni fertili: come calcolare l'ovulazione
Giorni fertili: come calcolare l'ovulazione
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni