Un dipendente di Twitter ha dato all'espressione "mamma in carriera" un significato del tutto nuovo lo scorso 4 aprile quando ha twittato ogni fase del parto, dalla rottura delle acque fino alla nascita di sua figlia. La donna ha dunque deciso di condividere sul social il suo intero travaglio con commenti e foto, tutti accompagnati dall'hashtag #inlabor. Lei si chiama Claire Diaz-Ortiz, vive a Buenos Aires ed è la direttrice del dipartimento di Social Innovation di Twitter. La notte del 4 aprile, mentre era in casa con suo marito si sono rotte le acque, è entrata in travaglio ed ha iniziato a twittare pubblicando alle 04:31 il primo cinguettio affermando: "Mentre ero su Google, mi si sono rotte le acque".

La donna fa sapere ai suoi follower anche il momento esatto in cui arriva la prima contrazione:

Le contrazioni aumentano e la donna si reca in ospedale indossando la sua felpa brandizzata Twitter:

Per raggiungere l'ospedale Claire e suo marito incontrano non poche difficoltà, la macchina è in avaria e sono costretti a cercare un taxi. Anche nei momenti più difficili la donna non perde occasione per twittare raccontando ogni singolo spostamento.

Finalmente la coppia riesce ad arrivare in ospedale, ma Claire si accorge di non aver portato con sé la sua rivista preferita, poi inizia ad infuriarsi con medici ed infermieri che continuano a chiederle come si chiamerà la piccola.

La donna continua a scherzare con una serie di Tweet in cui spiega che il marito ha lasciato in auto la chitarrina con cui voleva dare il benvenuto al mondo alla piccola:

Poi il silenzio per alcune ore, dopo poco il tweet in cui si annuncia la nascita della bimba e il primo scatto della piccola arrivata al mondo in diretta Twitter: