La vita sedentaria è il peggior nemico della linea e lo sanno bene quelli che per mancanza di tempo o per pigrizia passano le loro giornate seduti. È il caso di una coppia della Nuova Scozia, lei si chiama Jasmine Parent, ha 30 anni e dopo la morte del padre ha cominciato a mangiare per consolazione, lui è Jeremy Crawley, ha 27 anni e ha avuto problemi di sovrappeso nel momento in cui ha iniziato a seguire un regime alimentare sregolato. "Mangiavo emotivamente. Volevo essere presente e attiva con le mie bambine, avere l'energia giusta per loro ma l'ansia paralizzava i miei giorni, non riuscivo ad essere la madre che volevo", ha spiegato la ragazza.

Era il 2013 quando si sono conosciuti su Instagram e da allora non hanno fatto altro che stare sul divano a guardare le serie tv mentre si ingozzavano di cibo spazzatura e da asporto. Hanno però capito che le cose non potevano andare avanti così quando, vedendo una foto in cui erano stati ritratti con i loro amici, erano i più grassi. È stato in quel momento che Jasmine si è resa conto dei problemi che le stava causando il sovrappeso, dal dolore alle ginocchia all'impossibilità di salire le scale senza avere il fiatone.

Si sono sottoposti a una dieta sana e costante, hanno detto addio alle pessime abitudini alimentari e, così facendo, sono dimagriti in modo drastico, senza considerare il fatto che hanno risparmiato moltissimo, visto che hanno limitato al minimo le cene in fast-food e ristoranti. Nel giro di un anno hanno perso 220 kg in due e oggi sono più soddisfatti che mai. Certo, hanno un po' di pelle in eccesso su pancia e fianchi ma sono finalmente in salute.