Chrissy Teigen sta vivendo uno dei periodi peggiori della sua vita: alla fine dell'estate aveva annunciato con gioia di aspettare il suo terzo figlio dal marito John Legend ma nei primi giorni di ottobre ha avuto un aborto spontaneo a causa di un'emorragia. Nonostante sia stata un'esperienza straziante che ancora oggi non è riuscita a superare, fin dal primo momento ha voluto documentare tutto sui social con delle foto scattate in ospedale poco dopo la perdita del bambino. Sono stati molti, però, quelli che ne hanno approfittato per criticarla, accusandola di aver spettacolarizzato il dolore. Dopo essere rimasta in silenzio a lungo, oggi è tornata a parlare di quel momento difficile, spiegando in una lunga lettera scritta per la rivista Medium che ha voluto pubblicare quegli scatti per sostenere le persone che hanno vissuto lo stesso dramma.

Chrissy Teigen ha avuto un distacco parziale della placenta

Chrissy Teigen ha perso il suo terzo figlio, aveva già scelto il nome, Jack, ma a causa di un'emorragia ha dovuto dirgli addio prima ancora di poterlo tenere tra le braccia. Solo nelle ultime ore ha trovato la forza di parlare di quel momento drammatico, spiegando che l'aborto spontaneo è stato provocato da un distacco parziale della placenta. Si tratta di un'esperienza che non potrà mai più dimenticare, che ancora oggi le provoca un immenso dolore. "Mia madre, John e io lo abbiamo abbracciato e gli abbiamo detto addio in privato, la mamma singhiozzava pregando in thailandese. Ho chiesto alle infermiere di mostrarmi le sue mani e i suoi piedi e li ho baciati ancora e ancora e ancora", ha scritto nella lettera pubblicata sui social.

We are shocked and in the kind of deep pain you only hear about, the kind of pain we’ve never felt before. We were never able to stop the bleeding and give our baby the fluids he needed, despite bags and bags of blood transfusions. It just wasn’t enough. . . We never decide on our babies’ names until the last possible moment after they’re born, just before we leave the hospital.  But we, for some reason, had started to call this little guy in my belly Jack.  So he will always be Jack to us.  Jack worked so hard to be a part of our little family, and he will be, forever. . . To our Jack – I’m so sorry that the first few moments of your life were met with so many complications, that we couldn’t give you the home you needed to survive.  We will always love you. . . Thank you to everyone who has been sending us positive energy, thoughts and prayers.  We feel all of your love and truly appreciate you. . . We are so grateful for the life we have, for our wonderful babies Luna and Miles, for all the amazing things we’ve been able to experience.  But everyday can’t be full of sunshine.  On this darkest of days, we will grieve, we will cry our eyes out. But we will hug and love each other harder and get through it.

A post shared by chrissy teigen (@chrissyteigen) on

Perché si è voluta fotografare dopo l'aborto spontaneo

A tutti quelli che l'hanno criticata per aver "spettacolarizzato il dolore", ha risposto che è stata lei stessa a voler scattare quelle foto. Anche se il marito John Legend era titubante, ne aveva bisogno per ricordarsi per sempre di quel momento, proprio come ricorda la gioia provata alla nascita Di Luna e Miles. Nella lettera ha continuato a dire:

Non posso esprimere quanto poco mi importi che tu disprezzi quelle foto. Quanto poco mi importa che tu non l’avresti fatto. Io ho scelto di farlo. Quelle foto sono per le persone che hanno vissuto lo stesso dramma. Quelle foto sono per le persone che ne hanno bisogno. I pensieri degli altri non mi interessano. La gente dice che un’esperienza come questa crea un buco nel tuo cuore. Certamente un buco si è creato, ma è stato riempito dall’amore per una creatura che ho amato tantissimo. Non sembra vuoto, questo spazio. Sembra pieno.

I didn’t know how to come back to real life so I wrote this piece for Medium with hopes that I can somehow move on but as soon as I posted it, tears flew out because it felt so….final. I don’t want to ever not remember jack. . . Thank you to everyone who has been so kind. Thank you to the incredible doctors who tried so hard to make our third life a reality. Thank you to my friends and family and our entire household for taking care of me through all the adult diaper changes, bed rest and random hugs. Thank you John for being my best friend and love of my life. A lot of people think of the woman in times like this but I will never forget that john also suffered through these past months, while doing everything he could to take care of me. I am surrounded, in a human therapy blanket of love. I am grateful and healing and feel so incredibly lucky to witness such love.

A post shared by chrissy teigen (@chrissyteigen) on

Chrissy ha poi ringraziato tutte le persone che la sostengono e le sono vicine, primo tra tutti il marito che condivide lo stesso immenso dolore. Presto spera di riuscire a tornare alla "normalità", consapevole del fatto che sia lei che la sua famiglia ameranno per sempre il piccolo Jack.