Chiara Ferragni è più scatenata che mai dal punto di vista professionale e, nonostante il lockdown e la seconda gravidanza che sta affrontando, continua a lavorare a pieno ritmo. Non deve più essere considerata solo una semplice fashion influencer capace di lanciare mode e tendenze con un unico scatto postato sui social, è una vera e propria imprenditrice digitale che "trasforma in oro" tutto ciò che tocca. Dopo aver annunciato il debutto nella moda per bambini al fianco del brand Monnalisa, ora ha intenzione di espandere il suo business ai settori dell'intimo e del beachwear grazie a un accordo con Velmar.

Chiara Ferragni, quando arriveranno le collezioni di intimo e beachwear

Chiara Ferragni ha siglato un accordo di licenza pluriennale con Velmar, società del gruppo Aeffe specializzata nei settori intimo e beachwear. Le prime collezioni che verranno lanciate sul mercato saranno quelle dedicate alla stagione Autunno/Inverno 2021-21, i capi arriveranno nei canali di retail tradizionali, su siti online ufficiali e specializzati e negli store di Chiara Ferragni. “Conosciamo Chiara da diversi anni e ne apprezziamo doti personali e talento, sia a livello creativo che imprenditoriale. Siamo quindi entusiasti di poter collaborare con lei ad un progetto, che riteniamo genererà proficue sinergie con la piattaforma produttiva e distributiva di Aeffe e di Velmar nello specifico”, ha spiegato Massimo Ferretti, presidente esecutivo di Aeffe.

Effetto Ferragni, Aeffe e Monnalisa schizzano in Borsa

L'obiettivo di Chiara Ferragni è espandere la sua azienda, nella speranza che questo accordo le permetta di conquistare anche il settore dell'intimo e del beachwear. “Sono super orgogliosa di questo accordo con Velmar, azienda nell’orbita del gruppo Aeffe. Massimo e Alberta Ferretti sono stati i primi a credere in me quando ho iniziato la mia carriera 10 anni fa. Oggi è bellissimo poter sviluppare il nostro business insieme”, ha dichiarato la moglie di Fedez. Dopo l'annuncio dell'esclusiva partnership, così come era successo qualche giorno fa con Monnalisa, anche il gruppo Aeffe ha visto crescere il suo titolo in Borsa del 60%, tanto che a Piazza Affari si parla di un vero e proprio "Effetto Ferragni". Tra i piani della sua società Serendipity ci sarà presto anche il debutto in Borsa?