Chiara Ferragni è incinta, aspetta la sua seconda figlia dal marito Fedez ed è più felice che mai. Metterà al mondo la piccola il prossimo marzo e, tra look premaman glamour e scatti in topless, non può fare a meno di mostrare il pancino sui social. Come documentato dal rapper nelle sue Stories, la gravidanza la rende particolarmente emotiva e, oltre a lasciarsi andare alle lacrime un po' più spesso del solito, ama anche perdersi tra i ricordi legati alla nascita del suo primo figlio Leone. Ieri ha rispolverato una foto del giorno del parto e ha rivelato tutte le meravigliose sensazioni provate non appeno ha tenuto il bimbo per la prima volta tra le braccia.

La dolce foto scattata dopo il parto di Leone

I fan dei Ferragnez di sicuro ricordano il giorno della nascita di Leone quando, dopo un'insolita assenza sui social di Chiara, quest'ultima è tornata con un'adorabile scatto realizzato con il piccolo tra le braccia. Nelle ultime ore ha ritrovato un'immagine inedita di quel momento e, complice la seconda gravidanza che sta affrontando, non ha esitato a raccontare ai follower le incredibili emozioni provate in quel momento. Nella didascalia del post ha infatti scritto:

La scorsa notte stavo guardando le foto sul mio telefono e questa mi ha fatto piangere di nuovo dalla felicità. Il giorno in cui è nato Leo è stato uno dei più intensi e belli della mia vita. Tutto aveva senso quando l'ho visto, non riuscivo a smettere di piangere, letteralmente non riuscivo a smettere. Ho pianto per tutto il tempo mentre lo tenevo in braccio, pensavo che fosse impossibile che avevo in braccio il NOSTRO bambino. Era così surreale e così magico. Per me questo è il significato della vita. Non vedo l'ora di sperimentarlo di nuovo.

Insomma, la Ferragni è una donna assolutamente "normale" e la sua vita è cambiata in modo drastico più con la maternità che con gli abiti griffati, con i like e con i milioni di followers. Ora non vede l'ora di tenere tra le braccia la bambina che porta in grembo, certa del fatto che sarà emozionante e intenso proprio come la prima volta.