Meghan Markle e Kate Middleton sono tra le principesse più amate al mondo, entrate a far parte della Royal Family anche se non hanno delle origini nobili come i loro mariti. La cosa particolare è che hanno dimostrato di avere eleganza da vendere, diventando vere e proprie icone di stile a livello internazionale. A ogni loro apparizione pubblica sfoggiano dei look impeccabili e griffati che valgono migliaia di euro ma la cosa che in molti si chiedono è: chi paga gli outfit delle Duchesse? La risposta è decisamente diversa rispetto a quanto ci si aspetta.

La famiglia reale finanzia i look delle principesse inglesi

Prima che sposassero i principi William ed Harry, Kate Middleton e Meghan Markle erano delle "commoners", ovvero delle borghesi, e attingevano alle loro finanza per acquistavano abiti, accessori e gioielli sfoggiati in pubblico, compresi quelli indossati negli shooting di fidanzamento. Certo, la prima viene da una ricca famiglia inglese, la seconda è una nota attrice americana e dunque non hanno mai avuto problemi economici ma è chiaro che, una volta entrate nella Royal Family, il loro stile è diventato decisamente più sofisticato. Chi è che paga gli abiti griffati che portano? Non i cittadini inglesi ma i fondi privati della famiglia reale, visto che non possono accettare vestiti e accessori di brand e Maison poiché gli è vietato fare pubblicità. Certo, gli è data la possibilità di prenderli in prestito per poi restituirli al mittente dopo averli usati, ma è chiaro che la maggior parte degli outfit vengono finanziati dalla famiglia reale. Secondo l'accordo pre-matrimoniale, una volta che le Duchesse hanno sposato i principi, hanno avuto accesso ai conti e alle proprietà dei mariti, acquisendo anche i loro titoli nobiliari, ed è proprio con le loro carte di credito che si concedono lo shopping firmato. Che fine fanno i loro abiti? Probabilmente vengono conservati negli armadi di Buckingham Palace, anche se non si esclude che possano seguire l'esempio della suocera Diana e dare tutto in beneficenza.