Si dice che basta una stretta di mano per capire la persona che abbiamo di fronte e infatti le mani sono il primo biglietto da visita nel momento in cui conosciamo qualcuno. Anche se non esistono certezze scientifiche, sembra che la lunghezza della mano possa rivelare i segreti della propria personalità. Esistono infatti 3 tipologie di mani: voi a quale appartenete?

Categoria A – A questo gruppo appartengono le persone che hanno l’anulare più lungo dell’indice. Hanno un grande fascino e vengono considerate irresistibili. Sono decise, determinate e non hanno paura di affrontare delle sfide difficile per raggiungere i propri obiettivi. Non a caso secondo molti sono queste le mani più belle in assoluto. Inoltre, sono molto bravi nel risolvere le parole crociate. Le loro professioni ideali? Il soldato, l’ingegnere e il giocatore di scacchi.

Categoria B – Le persone con l'anulare più corto dell'indice sono molto convinti delle loro capacità e di loro stessi, tanto da sembrare presuntuosi. Amano trascorrere il tempo libero da soli con i loro pensieri e non hanno paura della solitudine. In amore vogliono essere rincorsi ed apprezzano moltissimo le attenzioni che i partner gli dedicano. Il segreto per conquistarli è mostrare il proprio interesse.

Categoria C – A quest’ultima categoria appartengono le persone con l’anulare della stessa lunghezza dell’indice. Si tratta di individui pacifici, cordiali, che cercano di andare d’accordo con tutti e di evitare i litigi. Inoltre, sono fedeli nelle relazioni e quando hanno un partner sono dei teneroni. Amano infatti mostrare tutta la loro dolcezza, ricoprendolo di cure, tenerezze ed attenzioni.