Jessica Weber è una ragazza di 23 anni, viene da Peru, nell’Illinois, e da quando aveva 9 anni ha cominciato ad aumentare di peso in modo spropositato, fino ad arrivare a 181 chili. Mangiava in continuazione patate, pasta, carne e non riusciva a fare a meno di cenare due volte ogni notte. La cosa non la faceva sentire affatto a suo agio, da piccola è diventata vittima di bullismo e ha finito per perdere completamente la fiducia in se stessa.

Il peso ha influenzato tutta la mia vita, non ero felice. Non riuscivo a fare amicizia perché mi vergognavo”, ha spiegato Jessica, che ancora ricorda quel periodo terribile. I medici le dicevano inoltre che rischiava di soffrire di diabete o di apnea nel sonno, cose che avrebbero compromesso per sempre il suo stato di salute. E’ proprio per dare finalmente una svolta alla sua esistenza che lo scorso gennaio si è sottoposta a un intervento per perdere peso. Così facendo, ha peso quasi la metà del suo peso iniziale. “E’ cambiato tutto, sono entusiasta di averlo fatto. Il mio stomaco è stato tagliato e nono posso superare un determinato numero di calorie a ogni pasto”, ha spiegato la 23enne.

Oggi, segue una dieta sana a base di proteine e verdure e posta in continuazione le foto della sua trasformazione su Instagram, fiera dei risultati raggiunti con sofferenza e sacrificio. La speranza è quella di diventare un modello per tutti quelli in sovrappeso che non credono sia possibile rivoluzionare la propria vita in modo drastico: Jessica lo ha fatto e si sente finalmente una persona nuova. Non può credere che ha vissuto per tanti anni in quelle condizioni terribili.