Si chiama Carola Insolera, è una giovane ragazza norvegese ed è riuscita a realizzare il suo sogno di diventare modella nonostante sia sorda fin dalla nascita. E' stata fotografata da Stefano Guinfani per il marchio Bautta, ha preso parte a diverse sfilate e si appresta a partecipare alla Milano Fashion Week, dando prova del fatto che la diversità non la definisce. Carola non è solo una promessa del fashion system, è anche mamma e moglie e non ama essere definita non udente perché è proprio quel deficit che le ha permesso di sviluppare altre doti.

Ha fatto i primi passi nel patinato mondo dello spettacolo da giovanissima, quando ha presentato un programma televisivo svedese sul linguaggio dei segni. Poco dopo, è passata al circo, dove ha lavorato come contorsionista, e nel 2011 ha sfilato alla Copenhagen Fashion Week. Da quel momento in poi, la sua carriera nella moda è stata in continua ascesa. Sono molti coloro che si sentono spaventati nel momento in cui si ritrovano a lavorare con lei ma Carola ha sempre dimostrato di essere super professionale.

Non sentire le ha permesso di concentrarsi su altri dettagli, tanto che riesce sempre a comprendere i desideri e le visioni di chi si trova di fronte, cose che spesso non si riescono ad esprimere con le parole. E' bella, forte, intuitiva, è capace di comunicare anche solo con uno sguardo, qualità fondamentale per chi lavora con l'immagine e la fotografia. E' proprio per questo che non si definisce solo una modella ma una "visual artist". Carola ha dimostrato a tutti che nulla può impedire a una persona di credere nei propri sogni, neppure una disabilità.