6 Dicembre 2021
14:27

Carla Fracci, nel film l’omaggio a Biki: la signora della moda che vestì la ballerina e Maria Callas

In una scena del film Rai “Carla” la ballerina si fa confezionare un abito dalla leggendaria Biki, la stilista dell’alta borghesia milanese: ecco la sua storia.
A cura di Beatrice Manca

Domenica 5 novembre è andato in onda il film "Carla", un omaggio alla grande ballerina Carla Fracci, scomparsa lo scorso maggio. Il film con Alessandra Mastronardi racconta i primi passi nel mondo della danza: la figlia di un tranviere che entra nella prestigiosa accademia del Teatro alla Scala e da lì diventa una stella internazionale. La seconda protagonista del film è la città di Milano, dove l'étoile è nata e cresciuta: tra i molti luoghi della città che compaiono nelle riprese ce n'è uno forse meno noto al grande pubblico oggi, la sartoria Biki, tempio della moda milanese degli anni Sessanta.

La scena dell'incontro tra Carla Fracci e Biki

Tra gli anni Cinquanta e gli anni Sessanta, non c'era una signora elegante a Milano che non si facesse vestire da "Biki", nome d'arte di Elvira Leonardi Bouyere. Per questo gli sceneggiatori del film "Carla" hanno immaginato un incontro in atelier tra la giovane Carla Fracci – all'ora ballerina agli esordi – e la stilista. L'occasione è un incontro con il regista Luchino Visconti e Maria Callas (assidua cliente di Biki): Carla Fracci riceve un invito ma non ha nulla da mettersi e viene accompagnata da Beppe Menegatti (suo futuro marito) nel famoso atelier milanese, che le confeziona un abito argento. La storia di Biki però nasce molto prima e ha segnato per sempre la moda italiana.

una scena del film Carla con Alessandra Mastronardi
una scena del film Carla con Alessandra Mastronardi

Chi è "Biki", la stilista Elvira Leonardi Bouyeure

Emancipata e all'avanguardia, Elvira Leonardi fu una delle pioniere della moda italiana. Elvira Leonardi era la nipote acquisita di Giacomo Puccini: nata da una famiglia nobile non aveva davvero bisogno di lavorare, eppure fin da giovanissima si appassionò alla couture francese creando una sua linea di biancheria elegante. In un'epoca dominata da mutandoni e camicione informi, le sue camicie da notte eleganti andarono a ruba: cliente assiduo era Gabriele D'Annunzio, che la regalava volentieri alle amanti. Per via dei debiti non riuscì mai a saldare il conto, ma ripagò (si fa per dire) Elvira Leonardi con un'ottima pubblicità e con il nome d'arte "Biki", inglesizzazione del soprannome Bicchi, "birichina".

Elvira Leonardi, detta ’Biki’
Elvira Leonardi, detta ’Biki’

Le creazioni di Biki si ispiravano alla moda francese, ma furono una colonna del Made in Italy: famosa per i contrasti di colore e la foggia ricercata delle sue creazioni, la stilista vestì le signore dell'alta borghesia avvicinando Milano a Parigi. Il successo internazionale arrivò con Maria Callas, affezionata cliente del suo atelier. La Callas fu la fortuna di Biki, e viceversa: la stilista creava per lei tailleur eleganti e abiti da sera spettacolari, contribuendo a creare l'immagine della diva. Il soprano, riconoscente, comprava trenta abiti alla volta nella sua boutique, che chiuse alla morte della geniale fondatrice, nel 1999. Nessuna sorpresa dunque che il regista della seria Carla ha voluto riunire tre leggende nella stessa scena: La stilista Biki, Maria Callas e Carla Fracci. Tre donne diverse, ma unite dall'amore per l'arte, per la bellezza e per l'eleganza.

Carla Fracci, la "ballerina assoluta" che ha dedicato la vita alla danza
Carla Fracci, la "ballerina assoluta" che ha dedicato la vita alla danza
Carla Fracci, dov'è stato girato il film sulla ballerina: i luoghi simbolo da Milano a Orvieto
Carla Fracci, dov'è stato girato il film sulla ballerina: i luoghi simbolo da Milano a Orvieto
Alessandra Mastronardi in Carla: il tutù gioiello ispirato alla Fracci nasconde una storia da fiaba
Alessandra Mastronardi in Carla: il tutù gioiello ispirato alla Fracci nasconde una storia da fiaba
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni